VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

18 mar 2013

La Pulmonaria officinalis

pulmonaria officinalis
f.to personale
La Pulmonaria officinalis, o più comunemente conosciuta con il nome di Polmonaria, è una pianta erbacea poliforme della famiglia delle Borraginacee, coltivata generalmente per ornamento. Il suo areale si estende nei boschi e prati umidi di tutta l’Europa centrale, in Italia la troviamo nelle regioni del nord e del centro, generalmente vicina ai corsi d’acqua. La pianta si presenta alta dai 30 ai 35 cm., con un fusto semplice sorretto da una radice strisciante e cilindrica. Le foglie hanno una base cuoriforme e forma allungata, sono ovate e pelose, lunghe fino a 15 cm. Presentano la lamina superiore ricoperta da macchie biancastre.
Il periodo di fioritura va da marzo ad aprile. I fiori della Polmonaria sono attaccati da un piccolo peduncolo, presentano un calice a forma di campana di colore rosa allo sbocciare per poi passare dal rosso all’azzurro. I fiori sono raccolti in racemi fiorali unilaterali.
Il periodo di raccola delle foglie e dei fiori va da marzo a maggio. Queste parti raccolte vengono fatte essicare ed utilizzate, grazie all’elevato contenuto di sostanze saponine e mucillagine, per la cura dell’apparato respiratorio. La saponari, infatti, ha notevoli proprietà antinfiammatorie ed espettoranti. Il nome stesso della pianta, polmonaria, deriva dal latino con il significato di polmone. Infatti, le sue foglie hanno una notevole somiglianza con i tubercoli polmonari.

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *