VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

27 giu 2013

Delfino risale il fiume Corno, task force per aiutarlo: rischia di morire spiaggiato

Il giovane esemplare si aggira nelle acque di Porto Vecchio,
ma non vuole tornare verso il mare. Il pericolo di un'infezione

UDINE - Sono intervenuti in forze per tentare di ricondurre in mare aperto il delfino che da ieri si aggira nelle acque del Porto Vecchio di San Giorgio di Nogaro, in provincia di Udine. Il cetaceo ha risalito il fiume Corno fino all'altezza dell'abitato di Villanova, dove i fondali sono bassi. Gli esperti suppongono che il delfino sia arrivato a seguito di qualche nave da carico, probabilmente in compagnia di altri cetacei che però hanno ripreso il mare aperto. Già ieri il cetaceo aveva fatto temere per uno spiaggiamento, dato che aveva risalito il fiume fino al ponte di Villanova. Oggi, il bis, ma sembra che il delfino, descritto come un esemplare abbastanza giovane di circa due metri in buone condizioni di salute, riesca ugualmente a muoversi tra i bassi fondali. 

Per tentare di guidarlo in mare aperto, oggi sono intervenuti a bordo di due gommoni, uomini dell'Ufficio marittimo di San Giorgio di Nogaro e della Protezione civile regionale, oltre a vigili del fuoco di Udine, pompieri del Nucleo alpino fluviale, un veterinario dell'Azienda sanitaria di Palmanova (Udine), biologi della Riserva marina di Miramare (Trieste) e dell'Università di Padova. Sul posto, anche esperti del Cerc (Centro ricerca cetacei) di Padova. Un bel dispiegamento di uomini e mezzi che però non è riuscito nell'intento, poiché il delfino non si è fatto convincere a prendere il largo e ha addirittura risalito nuovamente il fiume. Ora si trova in un ambiente che non è adatto alla sua specie, anche a causa degli scarichi fognari, e rischia di prendersi qualche infezione 

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *