VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

06 lug 2013

Il linguaggio dei fiori-ezek od rož

 QUANDO NON C'ERA L'INTERNET
I GIOVANI....
 Dan bot kuo no so bè te mladi dan tek boè timidi kuj nas,nu so si dajali rožice ali trave,ke nu so mieli usaka dan sinjifikat.
Una volta,quando i giovani erano un po' più timidi di oggi,si scambiavano dei fiori o erbe delle quali ognuna aveva un significato.

bazovina-sambuco
ne hodi me storti čakat-non farmi aspettare


baršan-edera 
čjun te mjete digjar za simpri-ti amerò per sempre

oči S.Marije-non ti scordar di me
naordaj se name-pensami

modar-tarassaco
nu so nas ovadili-ci hanno scoperto


rožmarin-rosmarin
é man te pouno digjar-ti amo tanto

olber-alloro
jubezan na uerbala-l'amore ha vinto


travica-filo d'erba
è se ti pisou-ti ho scritto

perja detuljne-foglie del trifoglio
è čakam toj "ja"-aspetto il tuo "sì"

To se pari,ke ta usanza na se zubila po te parvi veliki ueri.
Sembra che questa usanza si sia persa dopo la 1°guerra mondiale


fonte:Bardo Dan Bot -Comunità montana del Torre,Natisone e Collio
Comune di Lusevera-Bardo
autore:Dino Del Medico





Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *