avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

24 mar 2014

Oggi Topolò dirige i 48 live con il mondo in web

Dal piccolo centro delle Valli Paolo Fresu avvierà il ciclo di eventi “To Be Continued” contro la Tbc
      Ritorna, ed è la quinta edizione, ToBe Continued, la maratona sonora sul web organizzata da Stazione di Topolò. Si tratta di un progetto dalle dimensioni davvero notevoli: 48 concerti di 30 minuti l’uno, senza interruzione, a staffetta, dalle 00.00 alle 24.00 di lunedí 24 marzo, Giornata Mondiale per la Lotta alla Tubercolosi. La particolarità sta nel fatto che i concerti, dal vivo, provengono da oltre 40 Paesi: India, Cina, Iran, Perú, Costa Rica, Nuova Zelanda, Sud Corea, Giappone, Sud Africa, Australia, USA, Libano, Venezuela, Cile, Brasile, Messico, Canada, Turchia, Georgia, Russia e molti Paesi europei dell’Est e dell’Ovest.

      Anche quest’anno i musicisti sono nuovi rispetto alle passate edizioni e anche quest’anno non mancano i “monumenti” della musica internazionale, a iniziare da Hans Joachim Roedelius, autore, con il nome Cluster, di memorabili album con Brian Eno e la vocalist americana Dafna Naphtali. Per l’Italia, Paolo Fresu, artista che non abbisogna di presentazioni. Come sempre, la presenza di Topolò, il centro del progetto, rappresentato dai TriOn3 (Sandro Carta, Massimo Croce, Mauro Bon, in diretta da Spazio Metropolitana di Gorizia) e da Antonio Della Marina, che di ToBeContinued è coordinatore insieme a Moreno Miorelli.
      La curiosità maggiore, però, è verso musicisti che, per la collocazione geografica, non hanno una fama internazionale, com’è il caso di Nikhil Patwardahan, formidabile sitarista indiano, l’iraniana Honey Haq Pazhutan, il peruviano Alejandro Montibeller, gli ucraini Art Electronix o la neozelandese Sally McIntyre. Tante storie dietro ognuno di questi interventi, anche problemi di censura internet da superare come si evince dai nomi di alcuni dei Paesi coinvolti.
      Per evitare problemi di connessione, il quartier generale di TBCont. si trasferirà nei locali del Centro Culturale dell’Università di Klagenfurt. Lodevole il sostegno di Lilly MDR TB Partnership e di Otsuka, che permettono lo svolgersi del progetto e l’appoggio dato da molte delle organizzazioni impegnate nella lotta alla TBC, incluso il dipartimento StopTB di Ginevra dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il cui direttore, Mario Raviglione, è dalla prima edizione un acceso sostenitore dell’operazione. Sono coinvolti anche diversi punti d’ascolto tra i quali il MART di Rovereto, il SOFA di Santiago, l’Escuela de Comunicacion di Lima, Experimental Intermedia di New York, il Centro per le Arti Sonore di Lubiana, l’Atelier of Electronic Audio Art di Teheran, il Centro per le Art Elettroniche di Bergen e luoghi meno istituzionali come l’Anticafé Beauburg di Parigi o il Café Sotano di San Josè di Costa Rica, gruppi d’ascolto in case private oltre ad altri musei, centri culturali e locali. Una novità, è il coinvolgimento di webradio che “rimbalzano” la maratona sul web daAtene, Skopje, Auckland, Budapest e, nella notte, la nostra Onde Furlane. Tutto, in tempo reale, lunedí 24 marzo su www.stazioneditopolo.it
      .http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2014/03/19/news/topolo-dirige-i-48-live-con-il-mondo-in-web-1.8882188

      Nessun commento:

      Posta un commento


      Il tuo commento è l'anima del blog,
      Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

      net parade