VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

19 set 2014

V Tavagnaccu o dvojezičnosti A Tavagnacco sul bilinguismo

vecjezicnostweb
V torek 23. septembra ob 18. uri bo v občinski dvorani v vasi Tavagnacco pri Vidnu srečanje o dvojezičnosti in prednostih, ki jih ta nudi otrokom. Govorili bodo prof. Silvana Schiavi Fachin, predsednik regionalne agencije za furlanski jezik (ARLeF) Lorenzo Fabbro, njen direktor William Cisilino, podpredsednik deželnega sveta Igor Gabrovec in načelnik svetniske skupine Demokratke stranke Cristiano Shaurli. Zadnje raziskave so dokazale, da osebe, ki govorijo od rojstva dva jezika, imajo boljše kognitivne funkcije od tistih, ki govorijo samo v enem jeziku. Poleg tega je neuropsihologinja Elen Bialystok dokazala, da biti dvojezičen ščiti od bolezni, kot np. Alzheimer. Z raziskave “Cerebral Cortex 1″, ki jo je izvedla skupina raziskovalcev pod vodstvom dr. Jubina Abulatebija, ki je docent nevropsihologije na univerzi “Vita San Raffaele” v Milanu, izhaja, da so dvojezične osebe – zlasti če govorijo dva jezika že v otroških letih – bolj  ustvarjalne, sposobne večje koncentracije in bolj samozavestne od enojezičnih.
Uno dei regali più belli che i genitori possano fare ai loro figli è crescerli nel bilinguismo. A dimostrarlo sono innumerevoli studi scientifici, ma a volte applicare la teoria nella vita pratica può essere difficile. Ecco perché martedì 23 settembre alle 18 nel centro civico di Tavagnacco (via della Madonnina) si svolgerà l’incontro conclusivo del ciclo “Cresciamoli bene, i primi passi con i nostri bambini” dedicato proprio al tema del plurilinguismo. Nel corso dell’appuntamento intitolato “Bambini plurilingue, con una marcia in più” verranno distrutti molti falsi miti sul bilinguismo e verranno dati consigli pratici su come promuovere il bilinguismo in famiglia (il principio una lingua una persona) e sarà data risposta alle domande più comuni, tenendo come base di riferimento il libro “Crescere con più lingue”, nato dalla volontà dell’Arlef – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Frulane e dall’Azienda per i Servizi Sanitari n. 5 Bassa Friulana. All’incontro, moderato dalla caporedattrice della Vita Cattolica, Erika Adami, parteciperanno il Presidente dell’Arlef Lorenzo Fabbro, il suo direttore William Cisilino, l’esperta di plurilinguismo Silvana Schiavi Fachin, il vice presidente del consiglio regionale Igor Gabrovec e capogruppo del Pd Cristiano Shaurli. “Quello del bilinguismo è ancora un tema non accettato completamente – ricorda l’assessore all’Infanzia, Erica Beltrame – eppure i vantaggi sono riconosciuti ormai da tutti gli studi scientifici sull’argomento. Inoltre in Friuli l’opportunità di crescere bi- plurilingue è data a tutti ed è la strada da percorrere anche per conservare le radici, indissolubilmente legate alla lingua madre che in molte famiglie è il friulano. Analogamente l’invito anche ai genitori arrivati da altri Paesi è che possano continuare a parlare con i loro figli nella loro lingua del cuore”. Tutto questo perché, ha ricordato Antonella Sorace nella prefazione del libro “L’esperienza di gestire due lingue fin dall’infanzia si riflette in una serie di effetti positivi, sia in ambiti linguistici che non linguistici. Un altro beneficio del bilinguismo, infine, è una maggior consapevolezza che altre persone possono vedere le cose da una prospettiva diversa dalla propria.http://www.dom.it/v-tavagnaccu-dvojezicnosti_a-tavagnacco-bilinguismo/

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *