VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

21 ott 2014

Tommaso Cerno direttore del Messaggero Veneto


Tommaso Cerno (Udine28 gennaio 1975) è un giornalista e scrittore italiano di origini dell'Alta Val Torre.
 Ha lasciato L'Espresso per dirigere da oggi il Messaggero Veneto  È autore del blog "#Sbagli" sul sito de L'Espresso. Prima ha lavorato al Messaggero Veneto, occupandosi di politica e collaborando con il quotidiano La Repubblica e con il settimanale L'Espresso. Nato a Udine, ora vive e lavora a Roma.
Impegnato nella battaglia per i diritti civili delle persone omosessuali, nel 1996, da dirigente nazionale dell'Arcigay, è stato fra i promotori del Gay Pride di Venezia. Anche da giornalista ha svolto inchieste sui diritti civili e le discriminazioni in Italia. Come opinionista è ospite di trasmissioni tv sulle reti Rai, Mediaset, La7 e Sky.
A partire dal 1993 si è occupato di politica. È autore di inchieste sul Nord-est a sfondo politico, economico e sociale.
Come scrittore e "poeta" ha pubblicato Inferno - La Commedia del potere (Rizzoli, 2013), una riscrittura dell'Inferno in terzine di endecasillabi, come quello dantesco, ma con protagonisti i personaggi politici e non della Seconda Repubblica. Prima aveva pubblicato il romanzo Affa Taffa (Mimesis, 2010), che è stato tradotto nel 2014 anche in lingua friulana assieme al friulanista Paolo Cerno, e il saggio L'ingorgo (Ribis, 2008), dedicato alla storia dell'autonomia della sua regione, dalla fondazione all'elezione dell'ex presidente Riccardo Illy. Ha collaborato all'instant-book dell'eurodeputata del Partito Democratico Debora SerracchianiIl coraggio che manca (Bur2009).
In precedenza con Antonello Caporale, giornalista del quotidiano La Repubblica, aveva collaborato al saggio Impuniti. Storia di un sistema incapace, sprecone e felice (Baldini Castoldi Dalai editore2007).
Il 3 aprile 2009 alla consegna del premio dell'Unione nazionale cronisti italiani ha ritirato con Francesca Brunati e Bruno Sokolowicz il premio Provincia di Lucca al Cronista dell'anno 2009 per aver seguito la vicenda di Eluana Englaro.. Il 14 settembre 2013 ha ritirato il premio Pino Zac al 41º festival di Satira politica di Forte dei Marmi. L'8 dicembre 2013 ha ritirato da Vittorio Sgarbi il premio Cavallini di Pordenone.

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *