VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

04 mag 2015

Venerdì 15 maggio all'Expo di Milano - Padiglione Slovenia


All'Expo 2015 avrà modo di presentarsi anche la comunità slovena della nostra regione .La giornata dedicata agli sloveni d'Italia è in programma venerdì 15 maggio nel padiglione sloveno,dove tra i protagonisti ci sarà anche la band beneciana BK Evolution.
Per chi volesse andare a visitare quel giorno la rassegna globale a Milano,l'Unione dei circoli culturali sloveni(ZSKD) organizza una gita in pullman.Il costo,che comprende anche il biglietto d'ingresso all'Expo,è di 60 euro.Partenza prevista alle 5.50 dall'entrata principale dell'Ikea di Villesse,ritorno previsto verso la mezzanotte.Se si raccoglieranno adesioni sufficienti dalle Valli,un autobus partirà da San Pietro.
Per maggiori informazioni contattare l'Istituto per la cultura slovena (0432 727490) o il Circolo culturale Ivan Trinko (0432 731386)

dal Novi Matajur del 22 aprile 2015

Il padiglione sloveno misura 800 mq (l'intero terreno 1910 mq). La posizione del padiglione è ottima, dato che si trova all'incrocio delle due vie principali del sito espositivo, non lontano dal padiglione Italia e nelle immediate vicinanze dell'Open Air Theatre, dove si svolgeranno gli eventi principali durante EXPO Milano 2015.
La storia di una Slovenia .Verde.Attiva.Sana sarà presentata nel padiglione sloveno attraverso i cinque temi principali della mostra permanente. I temi sono: il sale,le api,le acque termali e minerali,l'escursionismo ed il ciclismo ed il progetto della misurazione del carbonio nero.
All'esterno, il padiglione sara circondato da una piantagione di viti, spezie, ulivi e una mini foresta.
La mostra permanente sarà arricchita da un ricco programma d'accompagnamento sul palco all'esterno del padiglione che vedrà eventi del tipo culinario, economico, turistico e culturale. Il programma sarà preparato in collaborazione con le regioni slovene, inoltre la Slovenia organizzerà anche la giornata Nazionale, che si svolgerà il 19 Giugno 2015.
Durante tutti i giorni della settimana invece, i visitatori dell'esposizione universale avranno modo di gustare i piatti tipici sloveni .

Padiglione Sloveno

La Slovenia parteciperà all’esposizione Expo Milano 2015 con un padiglione costruito in autonomia e lo slogan “I feel SLOVEnia, Green.Active.Healthy.«. La posizione del padiglione si trova in un ottimo punto al centro degli eventi.
Realizzazione concettuale slovena del padiglione: SoNo arhitekti d.o.o.
Costruttore del padiglione sloveno: Lumar IG d.o.o
SoNo arhitekti d.o.o. è uno studio di architettura composto da un team di architetti di nuova generazione, con lo scopo di creare un’architettura moderna e di qualità, grazie all'intreccio tra teoria, studio e ricerca delle location, innovazione e sperimentazione di nuovi materiali e tipi di costruzione.
Lumar IG d.o.o è considerato uno dei produttori sloveni leader nella costruzione di edifici a basso consumo energetico e di edifici passivi prefabbricati. Con le sue soluzioni innovative e di salvaguardia per l’ambiente è presente oltre che in Slovenia anche all’estero.

Padiglione Sloveno

Il padiglione sloveno ha la forma di una piramide posta su una superficie geometrica dinamica che ricorda la configurazione vivace del terreno sloveno – dalle montagne alpine alle pianure pannoniche, fino ai colli del Mediterraneo e alle aree coltivate, sotto le quali si nasconde uno straordinario labirinto composto da grotte carsiche ornate da stupendi stalattiti e stalagmiti. Il padiglione è costruito con l’ausilio di materiali naturali – il legno e il vetro. Infatti, la Slovenia è uno tra i paesi europei più ricchi di boschi e la sua materia prima strategica è proprio il legno. L’eccezionale storia di questo materiale è rappresentata anche dalla più antica ruota in legno ad asse al mondo, rinvenuta proprio in Slovenia e risalente a ben 5200 anni fa – più antica quindi delle piramidi egizie e della civilizzazione Maya in Messico.

SLOVENIA. Verde. Attiva. Sana.

La storia della Slovenia è una storia di amore e di natura, e persino nel nome SLOVEnija si nasconde la parola inglese “LOVE”. La storia “5 chicchi di grano saraceno per mantenere la Slovenia VERDE, ATTIVA e SANA” verrà presentata ai visitatori del padiglione sloveno in modo interattivo e con l’ausilio di elementi multimediali. Il percorso di visita del padiglione sloveno vuole promuovere la consapevolezza che anche attraverso dei piccoli passi possiamo fare qualcosa di buono per noi stessi, per la Slovenia, per il pianeta. Per questo sarete ricompensati con cinque chicchi di grano saraceno che rappresentano i cinque sensi racchiusi nello slogan dello stato “I feel Slovenia”. Il grano saraceno, tradizionalmente presente nell’area slovena, è un prodotto della terra straordinariamente salutare e utile per l’uomo, l’agricoltore, le api. La Slovenia sarà presentata attraverso cinque temi: le saline, le api, l’acqua termale & minerale, l’escursionismo & il trekking e il progetto di misurazione del nero di carbonio.

Il sale

il sale
Il sale migliora notevolmente il gusto dei cibi. Il sale di Pirano, non macinato e non raffinato, è il donno del mare che viene raccolto ogni giorno tra gli argini antichi delle saline che si trovano al centro dell’area protetta del Parco naturale. Le saline slovene sono fra le poche nel mondo in cui il processo di produzione del sale è ancora manuale, nel modo tradizionale del Trecento. A causa della base bio-sedimentaria il sale di Pirano è l’unico sale in Europa naturalmente bianco e dolce. I campi ‘’ dell’oro bianco’’ nascondono anche il fiore di sale, che è il sale vergine, raccolto a mano, e che racchiude il più elementare sapore del mare con tutti i minerali. Il fior di sale per la sua qualità supera anche ‘’la fleur de sel’’, tanto pregiato nel mondo. Nel passato il sale era una merce di importanza strategica, oggi invece in Slovenia fa parte della storia della gastronomia, della cosmesi e dell’ecoturismo. La più recente novità è il wellness tra i campi del sale con gli effetti benefici del fango salino e dell’acqua salata marina.

Le api

le api
L’apicoltura in Slovenia è il modo di vivere e le api, come simbolo di un pianeta sano, godono tra gli sloveni una particolare considerazione. Di origine slovena è l’autoctona specie di ape, chiamata kranjska sivka (l’ape carniolana) che è la seconda specie d’ape più diffusa nel mondo, presente in tutti i continenti. In nessun’altra parte del mondo si costruiscono per le api ‘’ case’’ tanto eleganti come possiamo dirlo degli apiari con le dipinte “panjske končnice” (le tipiche arnie decorate). In Slovenia ce ne sono più di 10.000 e sono una curiosità di livello mondiale. Grazie al loro lavoro innovativo al livello mondiale, gli apicoltori sloveni fanno da pionieri dell’offerta nel turismo rispettoso delle api. Negli apiari sloveni potete rilassare il corpo e la mente sentendo il ronzio delle api, inspirando l’aerosol e godendo del massaggio con il miele.

L’escursionismo e il ciclismo

l'escursionismo e il ciclismo
L’alimentazione sana e il muoversi fanno parte dello stile di vita sano. La Slovenia, come il Paese delle vacanze verdi, offre tante occasioni per le attività diverse in tutte le stagioni dell’anno. L’escursionismo ed il ciclismo sono due modi per scoprire la varietà del territorio sloveno, dando nello stesso tempo anche l’ispirazione a molti sportivi che ottengono risultati eccellenti. Così la Slovenia per il numero di medaglie pro capite si colloca tra i Paesi di più grande successo nel mondo, sia alle olimpiadi invernali che estive. Siete invitati a liberare il vostro spirito adrenalinico pedalando per il labirinto delle gallerie sotterranee della miniera abbandonata sotto la montagna di Peca, scoprendo milioni di anni di storia nelle grotte di Postumia – le più note grotte turistiche nel mondo, cavalcando sul bianco cavallo lipizzano di razza autoctona slovena e vivendo il rafting e il canyoning nelle acque smeralde dell’Isonzo – uno dei più bei fiumi europei 

Le acque termali e minerali

le acque termali e minerali
La Slovenia è il paese delle acque benefiche. L’acqua non è soltanto sana e potabile, noi imbottigliamo l’acqua minerale più ricca di magnesio nel mondo. In Slovenia le acque significano anche una fonte di esperienze poiché qui ci sono 87 sorgenti termali naturali, tra cui c’è anche l’acqua termale nera, nota come ‘’l’oro nero’’ e rappresenta un fenomeno particolare nel mondo. Il termalismo e il rilassamento nei centri di benessere sono le forme di vacanze più amate in Slovenia.

Il carbonio nero

il carbonio nero
In Slovenia siamo coscienti dell’importanza dello sviluppo sostenibile e delle tecnologie verdi per mantenere un futuro verde del nostro pianeta. A questo scopo all’Expo Milano 2015 presenteremo i risultati del progetto »Adventure for Science«. Il migliore pilota mondiale del 2013 Matevž Lenarčič, aiutandosi dell’aereo innovativo ultraleggero ad altissima tecnologia, frutto del lavoro e delle conoscenze dell’azienda slovena Pipistrel e usando l’apparecchio di misurazione anch’esso prodotto in Slovenia, ha misurato la concentrazione del carbonio nero nell’atmosfera che insieme al CO2 rappresenta la più grande causa del riscaldamento globale. Però, il carbonio nero in forma di particelle solide può essere eliminato dall’ambiente efficacemente e a basso costo. In questo viaggio Lenarčič ha fatto 91.000 km ed ha sorvolato tutti i sette continenti, tre oceani e 60 Paesi in 369 ore che è un risultato straordinario al livello internazionale ed ha effettuato le misurazioni dell’inquinamento anche al Polo nord, tanto distante e difficilmente accessibile.





Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *