VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

11 gen 2016

A Stolvizza un bellissimo concerto di Natale


Anche quest’anno in Val Resia sono stati numerosi gli eventi che hanno arricchito le festività di Natale e Capodanno. In particolare a Stolvizza dove gli eventi sono stati veramente numerosi ed attraenti. Tra questi va ricordato il Concerto di Natale di domenica 27 dicembre, dal titolo Te svete wuže za Vinati durante il quale si è esibito il coro misto di Postumia. Il concerto era dedicato al musicologo e linguista Pavle Merkù.
Il concerto ha avuto inizio dopo il vespero, alle 16, nella chiesa parrocchiale dedicata a San Carlo Borromeo. Il concerto è stato introdotto e presentato da Sandro Quaglia, che ha salutato a nome del Circolo Culturale Resiano ‘Rozajanski Dum’, da Luigia Negro, presidente dell’Associazione culturale ‘Museo della gente della Val Resia’ e da Giuliano Fiorini che ha salutato a nome dell’associazione ‘ViviStolvizza’. A portare il suo saluto e gli auguri è stato anche don Gianluca Molinaro, pievano di Resia.
Il coro, diretto da Mirko Ferlan, ha presentato dodici canti della tradizione natalizia: alcuni tratti dalla tradizione slava antica, altri da quella slovena, in latino Adeste Fideles e,  per ricordare la figura di Pavle Merkù, il coro ha eseguito due canti della tradizione natalizia della comunità slovena in provincia di Udine: una da San Leonardo e una da Resia, elaborati per coro proprio da Pavle Merkù.
Pavle Merkù si era interessato di Resia sia per gli aspetti musicali che dialettali. Nel lontano 1967 proprio a Stolvizza  effettuò, per conto della RAI, registrazioni audio dei canti tradizionali in dialetto locale. Tra questi anche il canto epifanico Orë ti trïji Krajavi, dedicato ai tre Re Magi.  Questo canto viene tuttora eseguito durante il rito religioso che si svolge per l’Epifania / Pernahti.
Il presidente del coro, Zvone Žigon, ha avuto modo di presentare le attività del sodalizio che è attivo da più di trent’anni e si è esibito in numerose località sia in Slovenia che in Europa. “Non potevamo concludere meglio di così l’attività del 2015 con l’esibizione qui a Resia dove non ci siamo mai esibiti”, così ha concluso il presidente.
Il pubblico ha apprezzato molto l’evento, in particolare l’esecuzione del canto in resiano. All’evento era presente anche Jasna Merkù, figlia di Pavle Merkù  con il suo consorte.
Dopo il concerto il coro si è soffermato ancora qualche ora a Stolvizza ed ha avuto modo di visitare il grande presepe con la stella cometa e intrattenersi con la popolazione locale presso la Baita Alpina dove è stato possibile eseguire insieme i canti popolari più noti.
L’evento è stato reso possibile grazie al contributo della Provincia di Udine.
http://novimatajur.it/cultura/a-stolvizza-un-bellissimo-concerto-di-natale.html

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *