sfondo

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

visitatori totali

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

04 gen 2016

La leggenda della Befana e dei Re Magi

L'adorazione dei Magi di Giotto
nella Cappella degli Scrovegni a Padova

C’era una volta, tanti anni fa, forse migliaia di anni fa, in un grande palazzo di una lontana terra, ricca di fiori, alberi e piante, una regina che era conosciuta e venerata come la Signora della vita e la Padrona della natura.
Lei era bella, sempre bella e perennemente giovane, con i lunghi capelli biondi e morbidi, gli occhi azzurri e lucenti, il nasino all’insù ed il mento appena pronunciato, e - come si conviene ad una regina – una corona di diamanti sul capo, una veste rosa di broccato, scarpe di cristallo e calze di raso.
Non faceva mai freddo in quella terra e fiorivano incessantemente le viole e le rose, gli alberi non perdevano mai le foglie e le piante erano continuamente verdi e rigogliose, mentre lei – la regina – trascorreva le giornate a pulire ed accudire il suo palazzo e la sua terra.
Non faceva freddo neppure d’inverno, nemmeno a gennaio… e fu così che al tramonto di un dì di gennaio di tanti e tanti anni fa, mentre la regina stava pulendo con una scopa ed un sacco il suo palazzo, intravide dalla finestra la luce bianca di una grande stella ed affacciandosi la vide fermarsi proprio sopra al suo palazzo...........http://www.federico-orso.it/413179630

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *