avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

11 gen 2016

Poesie di Peter Semolič

E' uscita la raccolta bilingue (slo-ita) "Obiski-Visite"  di poesie di Peter Semolič 
tradotta in italiano da Michele Obit

E' uscita la 9a plaquette stampata in 100 esemplari
Peter Semolič, Obiski/Visite
Stampata dalle Poligrafiche S. Marco di Cormons (GO)
Edizioni Culturaglobale Cormons (GO) - collana “100”
in copertina dipinto di Ignazio Doliach

non è vero

che viene prima il piede, il passo
e l’impronta del passo
è la strada
a dare forma all’orma
e al piede come uno sguardo disegna
l’occhio
come una poesia crea
il poeta

****************************************
ni res 
da je najprej noga, korak 
in sled koraka 
pot je 
ki oblikuje stopinjo
in stopalo 

kot pogled izriše
oko 
kot pesem napiše
pesnika

A volte si pensa che raccontare la quotidianità sia facile, anche con la poesia. Non lo è. Le piccole cose spesso ci sfuggono, fanno apposta a non farsi vedere, le sottovalutiamo, le guardiamo con lenti sfuocate.


Peter Semolič - uno dei poeti più importanti di quella generazione che per prima in Slovenia ha scoperto di essere indipendente e libera, anche dalle ‘maglie’ della scrittura tradizionale - anche in queste liriche riesce dove pochi: ci regala uno sguardo sospeso sulle nostre vite, ci sottolinea la forze di quanto resta istantaneo, ci sottrae al pensiero che la vastità del mondo sia la vastità del nostro essere al mondo. 
Michele Obit

Peter Semolič è nato nel 1967 a Lubiana, dove ha studiato Linguistica e Sociologia delle culture. Ha pubblicato numerose raccolte poetiche, l’ultima delle quali è Druga Obala (L’altra riva), ricevendo tra l’altro i prestigiosi riconoscimenti Jenkova Nagrada e Prešernova nagrada. È autore anche di saggi e drammi radiofonici. Le sue poesie sono state tradotte in molte lingue europee.

della stessa collana “100”
Marina Giovannelli Suite gradese
Michele Obit L’uomo è anche un aratro
Stefano Moratto Le linee di Natzca
Piero Simon Ostan è così anche il nostro stare qui
Nino Iacovella La parte arida della pianura
Fabiano Alborghetti Complicanze e altre forme
Maram Al Masri Il tempo dell’amore
Glorjana Veber Qualcuno prima

6 commenti:

  1. Risposte
    1. :D Michele Obit è il direttore del Novi Matajur

      Elimina
  2. Ciao Olgica!!!!! Rieccomi nel tuo interessantissimo blog! Come sono contenta di essere qui! Mi sei mancata! E ti mando un abbraccio gigante con tanto tanto affetto ♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu mi sei mancata ,ora spero di rileggerti presto.Buona giornata ...accidenti alla pioggia!

      Elimina
  3. Tutto da scoprire questo Peter Semolic, almeno per me. Poco pubblicizzato, d'altronde è spesso cosi per la poesia. Seguiro' volentieri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del commento Pat,buona giornata!

      Elimina


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade