avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

25 feb 2016

Le Uti in sloveno per legge - Medobčinske zveze po slovensko

Le Unioni territoriali intercomunali (Uti) nelle quali sono riconosciute minoranze linguistiche dovranno avere denominazione e statuto in forma plurilingue. Nel concreto, in provincia di Udine le unioni del Natisone e del Torre avranno nome e statuto trilingue, anche in sloveno e friulano, in Canal del Ferro Valcanale quadrilingue, essendopci pure il tedesco. Lo ha deciso il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia approvando, il 24 febbraio, le modifiche alla riforma delle autonomie locali. L’emendamento sul plurilinguismo è stato presentato dai consiglieri Igor Gabrovec (Slovenska skupnost), Stefano Ukmar (Pd) e Giulio Lauri (Sel). In virtù delle norme appena approvate, le Uti saranno costituite il prossimo 15 aprile con i Comuni che hanno approvato l’adesione e inizieranno a funzionare il prossimo 1 luglio. I municipi «ribelli», che in tutta la regione ammontano a 84, saranno penalizzati nei trasferimenti finanziari. Va ricordato che dei comuni della provincia di Udine nei quali è presente la minoranza slovena l’adesione a una delle tre Uti di riferimento è stata approvata solamente da Malborghetto- Valbruna, Lusevera, Attimis e Faedis. Di conseguenza saranno decurtati i contributi a Drenchia, Grimacco, Pulfero, San Leonardo, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Taipana, Cividale, Prepotto, Torreano, Nimis, Resia e Tarvisio, purché non si «ravvedano » entro il 15 aprile.

V Medobčinskih zvezah (UTI), kjer so uradno priznane jezikovne manjšine morajo le te imeti večjezične nazive in večjezične statute. Se parvi, da v videnski pokrajini bosta nadiška in terska unija imeli ime in statut ob italijanščini tudi v slovenščini in furlanščini, unija Železne in Kanalske doline pa še v nemščini. Tako je sklenil Deželni svet Furlanije Julijske krajine, ki je 24. februarja sprejel popravke k reformi krajevnih uprav. Popravek o večjezičnosti so predstavili svetniki Igor Gabrovec (SSk), Stefano Ukmar (DS) in Giulio Lauri (SEL). Po novem bodo Medobčinske zveze nastale 15. aprila letos le z občinami, ki so na to pristale. Konkretno bo njihovo delovanje startalo 1. julija letos. Občine, ki do 15. aprila ne bodo pristopile k unijam, bodo prikrajšana na finančnih dotacijah.  Teh je 84, osemnajst na 32, kjer je zaščitena slovenska manjšina. Gre poudariti, da na območju videnske pokrajine, kjer je priznana slovenska manjšina, le štiri občine so pristopile k unijam: Naborjet-Ovčja vas, Bardo, Ahten in Fojda; štirinajst pa ne: Dreka, Garmak, Podbuniesac, Sauodnja, Sriednje, Svet Lienart, Špietar, Prapotno, Tavorjana, Čedad, Tipana, Neme, Rezija in Trbiž.
http://www.dom.it/medobcinske-zveze-po-slovensko_le-uti-in-sloveno-per-legge/

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade