VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

09 mar 2016

Donne della Val Torre da ricordare

  • Ida Pascolo, nata Filippig (Cornappo, 4 dicembre 1924 - Gosselies (Belgio), 15 settembre 2012), matricola 88542, venne arrestata con la sorella Augusta (14 marzo 1913 - 30 maggio 1997) nel febbraio 1944 in Italia per motivi politici. Erano impegnate a sostegno della resistenza, provvedendo al rifornimento dei tanti che si erano ribellati alla dittatura ed al dominio nazista. Curavano inoltre, tenendolo nascosto nella propria casa, un partigiano ferito, originario di Resia, di nome Arturo Siega. Tradite da un delatore, portate dapprima a Nimis poi a Trieste furono torturate affinché parlassero, (narrava Ida, "sentivo mia sorella urlare per un cerchio di ferro che le stringeva la testa, mentre a me schiacciavano i piedi con il calcio di un fucile"). Messe poi su di un treno via Brennero, furono instradate a Buchenwald, poi deportate a Auschwitz dove rimasero per circa un anno. Riuscirono a fuggire nel 1945. Le due sorelle sono sepolte al cimitero di Monteaperta.
  • Ileana Carloni (1931-1988). Cavaliere della Repubblica Italiana. Nacque il 15 luglio 1931. Capitano di una squadra femminile di tiro alla fune di Monteaperta (le "Tigri" di Monteaperta). La loro notorietà ebbe risonanza nazionale con la partecipazione nel 1979 allo spettacolo televisivo "Portobello". Gestì con il marito Giacomo Vattolo (1914-2000) un'osteria chiamata "Dalla Tigre" a Monteaperta, Borgo di Sopra. Il Campo Sportivo di Monteaperta è dedicato a Ileana Carloni. Figlia: Lorenzina Vattolo (1957-1979). Ileana Carloni morì il 23 gennaio 1988.
  • immagine da fb
  • da wikipedia

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *