avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

11 apr 2016

Possibile l’apertura di una cava sulla Jelenica


Valli del Natisone-Nediške doline
È bipartisan la preoccupazione del consiglio comunale di San Pietro riguardo la possibile apertura di una nuova cava per l’estrazione della pietra piasentina sul Monte Jelenica, sopra l’abitato di Mezzana. La maggioranza guidata dal sindaco Mariano Zufferli, tramite una nota letta dal consigliere Elena Chiabudini, ha risposto ad un’interrogazione scritta firmata da tutti i consiglieri dell’opposizione in cui si chiedeva conto dell’ ispezione sondaggistica’ attualmente in corso nella zona. Secondo la nota dunque, quanto alla sussistenza dell’autorizzazione necessaria ai lavori di ispezione di cui chiedeva conto l’opposizione, il Comune ha appreso dagli uffici regionali che proprio la Regione (l’ente cui compete il rilascio dell’autorizzazione) ha prorogato il permesso per l’attività di ispezione alla Società Carbonaia Pietra fino al 19 dicembre di quest’anno. Al termine di questo periodo, la ditta potrà chiedere alla Regione il permesso di avviare una nuova attività di estrazione. Mentre non spetta al Comune in questa fase (ma sempre alla Direzione centrale ambiente ed energia – area tutela geologico-idrico-ambientale – servizio geologico della Regione), vigilare sui lavori di ripristino dei terreni su cui è stata avviata l’ispezione. La nota poi, ribadisce che da parte sua il Comune non intende modificare la destinazione d’uso dell’area interessata che non prevede l’avvio di nuove attività estrattive. In ogni caso però, stando a quanto emerso nel corso del dibattito in consiglio, l’autorizzazione potrà comunque essere concessa dalla Regione anche in difformità con la volontà e con il piano regolatore del Comune. Dai banchi della minoranza Fabrizio Dorbolò, che si è detto soddisfatto per le risposte all’interrogazione, ha sugggerito quindi di stilare un ordine del giorno da inviare alla Regione in cui si manifesti la contrarietà del consiglio comunale all’apertura di nuove cave sul territorio. Proposta che il sindaco Zufferli ha affermato di voler prendere in considerazione in vista della prossima seduta del consiglio.http://novimatajur.it/attualita/possibile-lapertura-di-una-cava-sulla-jelenica.html

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade