avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

24 giu 2016

Il bilancio dell’indipendenza non può essere univoco

Zdravko Likar, prefetto di Tolmin, 25 anni fa ha combattuto con il grado di maggiore nella guerra per la Slovenia. A lui si deve, tra l’altro, la liberazione del valico di Robič/Stupizza dall’armata jugoslava. «Poco dopo la proclamazione, l’indipendenza della Slovenia è stata riconosciuta e il Paese è entrato nella comunità internazionale. È entrato nella Nato e nell’Unione Europea, ha adottato l’euro. Questi sono grandi successi, che hanno portato grandi vantaggi nel campo dell’economia, dell’imprenditorialità, della sicurezza e della collocazione sulla scena mondiale », sottolinea. Non altrettanto positivo è il quadro interno. Anche per ciò che riguarda il rapporto con le minoranze slovene negli Stati contermini. «Posso affermare che nella coscienza dei poteri statali è troppo poca la sollecitudine per gli sloveni d’oltreconfine», scrive Likar.
in sloveno...http://www.dom.it/ocena-o-samostojnosti-ne-more-biti-enoznacna_il-bilancio-dellindipendenza-non-puo-essere-univoco/

1 commento:

  1. Il bilancio dell’indipendenza non può essere univoco

    RispondiElimina


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade