avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

20 ago 2016

MONTEAPERTA -VIŠKORŠA : chiesetta della Ss.Trinità - Sveta Trojica



Monteaperta - Viškorša  :
Questo villaggio, una volta Villa indipendente (citato nell'ispezione canonica del 10 giugno 1737 come Villa di Monteaperta) che comprendeva anche le frazioni di Cornappo, di Ponte Sambo e di Debellis, è attualmente compreso nel comune di Taipana della provincia di Udine, in Friuli-Venezia Giulia . 

La chiesa della Ss.Trinità - Sveta Trojica

La chiesa della Santissima Trinità di Monteaperta (o Sveta Trojica in sloveno) è stata fondata nel 1348 (finestra gotica). Anticamente era dedicata a San Vito e San Modesto ed aveva  il cimitero. L'edificio originario era sicuramente d'impianto romanico. Il primo documento che la cita risale al 1455 , fu registrata nell'ispezione canonica del 10 giugno 1737 come "chiesa della Santissima Trinità, situata nella campagna della "Villa di Monteaperta". 
Nel 1668 fu fatto l'atrio, mentre il coro è stato aggiunto nel 1789, la sacrestia nel 1830 e il suo tipico portico nel 1930. 
La chiesa della Ss. Trinità è stata accuratamente restaurata dopo il terremoto del 1976. Si possono distinguere quattro strati di pittura appartenenti a diversi periodi. All’interno della chiesa sono emersi, sulle pareti della navata centrale, in seguito al terremoto del 1976, alcuni lacerti di affreschi. Si sono potuti distinguere quattro strati di pittura appartenenti a diversi periodi: uno strato molto antico di cui rimangono pochissime tracce; una fascia a motivi zoomorfi, forse del XVI secolo; l’Adorazione dei Magi del XV secolo e uno strato più recente dove appaiono tracce della Vita di Cristo, di epoca cinquecentesca, che viene attribuito a Giampaolo Thanner ,di cui un affresco antico raffigurante l'Adorazione dei Magi  del XV sec. ed un ciclo di vita di Cristo attribuito a Gian Paolo Thanner (1520). Nella nicchia centrale dell'altare si trova un gruppo laccato in oro raffigurante Cristo e l'Eterno Padre che incoronano la Vergine Maria e sopra la colomba dello Spirito Santo, risalente al secolo XIX. Sopra, la figura di San Daniele Profeta, residuo dell'altare ligneo ordinato nella visita foraniale del 1595, statua lignea ora conservata nella sacrestia della chiesa parrocchiale. Il 6 luglio 1563, si stimava 181 Ducati l'ancona fatta dal pittore Giacomo Secante nella "chiesa dedicata a San Vito", ora scomparsa. I piccoli dipinti votivi (un dipinto "la salvezza del figlio" (1873), un dipinto di Maria Pascolo (1895), un dipinto di Giuseppina Maria Riaboli (1895) e numerosi altri.Sono scomparsi dopo il terremoto del 1976 un dipinto votivo di Maria Blasutto ed un dipinto votivo (1902) di Luigi Cobai (1885-1942) sono ora conservati nella chiesa parrocchiale. La chiesa è dotata di un raro agioscopo, per ascoltare la Messa da fuori. Nel santuario della Ss.Trinità di Monteaperta, le comunità delle valli del Cornappo e del Torre si danno ogni anno (mese di giugno) un appuntamento per ripetere il solenne e suggestivo rito del Bacio delle Croci, che affonda le sue origini nei tanti secoli durante i quali il santuario della Ss.Trinità era considerato la Chiesa-madre delle comunità religiose della Slavia friulana e di quelle slovene della Valle dell'Isonzo. La chiesa della Ss.Trinità di Monteaperta fa parte dell'Iter Aquileiense o Cammino Celeste: si tratta di un passo o via di pellegrinaggio molto vecchio, con una lunghezza totale di 360 km, che collega il santuario di Maria Saal (Austria) e Brezje (Slovenia) ad Aquileia (Italia). 

                                                        chiesa della Ss. Trinità 











                                                  chiesa della Ss. Trinità (interno).



 La chiesa della Ss. Trinità di Monteaperta ospita lacerti di diversi affreschi. Si possono distinguere quattro strati di pittura appartenenti a diversi periodi, tra cui un affresco antico sull "Adorazione dei Magi" del terzo quarto del XV secolo ed un ciclo di vita di Cristo attribuito a Gian Paolo Thanner (1520). 
 lacerti di diversi affreschi 
da notare i 4 strati di pittura
appartenenti a diversi periodi
xv sec

affresco antico rappresentante " L'Adorazione dei Magi" 
 XV secolo 

un ciclo di vita di Cristo attribuito a Gian Paolo Thanner (1520)



Chiesa della Ss. Trinità di Monteaperta: affreschi della fine del XV sec. 







                                                                La Chiesa della Ss. Trinità  particolari
agioscopo (piccola apertura che permette di seguire la Ss. Messa). 

  porta laterale sovrastata  da una finestrina gotica. 
Jean Marc Pascolo  è nato a Monteaperta  ma vive in Francia .Appassionato di fotografia collabora con wikipedia,in rete troviamo numerose sue foto di paesaggi,chiese, insetti, fiori alberi...della Val Cornappo e Torre. Ogni anno fa ritorno nel suo paese natale e posta le sue foto nel suo profilo e nei gruppi della zona.

GRAZIE JEAN - MARC,il tuo lavoro è molto prezioso !!!


tutte le foto sono di Jean-Marc Pascolo
fonte :https://www.facebook.com/jeanmarc.pascolo/photos?source_ref=pb_friends_tl



per approfondire vai nel sito di sinben
http://www.micottis.it/conoscere_monteaperta.html

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade