avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

28 ott 2016

Le lingue a scuola a convegno - Jeziki v šoli na posvetu

Se ne parla da diverso tempo, senza essere giunti a nessun risultato concreto. Eppure il desiderio di istruzione trilingue (italiano-sloveno-tedesco ) è ancora ben vivo in Valcanale, dove opinione pubblica, genitori e amministrazioni locali hanno da tempo e in diverse sedi espresso richieste in tal senso. Così come cresce sempre più il desiderio di istruzione bilingue (italiano-sloveno) in diverse zone della provincia di Udine dove ancora non c’è – dalle Valli del Torre, dove il procedimento d’istituzione di un percorso scolastico bilingue è da tempo in fase di stallo, alla Val Judrio, dove l’amministrazione comunale di Prepotto ha espresso favore all’idea.
Proprio per questo l’Associazione/Združenje «Don Mario Cernet» di Valbruna/Ovčja vas organizza in collaborazione con l’Associazione/ Združenje «Don Eugenio Blanchini» di Cividale un convegno su «La richiesta di istruzione bi- e trilingue in provincia di Udine». L’evento intende dare voce alle esigenze del territorio rispetto a una tematica così importante come quella dell’istruzione in più lingue, a cui guardano con interesse diverse zone della fascia confinaria della provincia di Udine, dalla Valcanale, passando per le Valli del Torre fino a Prepotto. Ulteriore obiettivo del convegno è quello di contribuire all’elaborazione di offerte scolastiche rispondenti alle esigenze delle zone menzionate, affinché gli enti e le istituzioni a ciò preposti possano dare risposta a richieste già da tempo espresse dal territorio. Accanto a rappresentanti del mondo associativo e scolastico locale, quindi, interverranno qualificati esperti provenienti da altre zone del Friuli-Venezia Giulia, dall’Alto Adige/Südtirol e dalla zona bilingue della Carinzia, in cui modelli scolastici bi- e trilingui sono già operativi.
Così, dopo gli indirizzi di saluto, nella prima parte interverranno rappresentanti dei sodalizi espressione delle comunità linguistiche tedesca, col «Kanaltaler Kulturverein», e slovena, con l’Associazione/Združenje «Don Mario Cernet» e il Ccs/Sks «Planika». Accanto a loro interverranno anche rappresentanti dei genitori e, per dare voce diretta alle iniziative e alle aspettative del mondo scolastico, il dirigente dell’Istituto omnicomprensivo di Tarvisio, Antonio Pasquariello, e la dirigente dell’Istituto comprensivo di Tarcento, Annamaria Pertoldi, che operano in territori dove modelli bi- e trilingui non sono ancora attivi. Una parentesi sarà riservata alle iniziative per la diffusione dello sloveno sia in ambito carinziano, a cura dell’organizzazione culturale cattolica «Krščanska kulturna zveza» di Klagenfurt, sia a Udine, a cura dei genitori dei bambini frequentanti i corsi di sloveno organizzati dalle associazioni «ALPI» e «Don Eugenio Blanchini» alla parrocchia di San Quirino.
In seguito, qualificati esperti presenteranno alcuni modelli scolastici bi- e trilingui già operativi: a parlare saranno Viviana Gruden, ex dirigente della Scuola bilingue di San Pietro al Natisone/Špeter; Luis Prader, ex dirigente scolastico sudtirolese e membro del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione; Roland Verra, intendente scolastico ladino in Alto Adige e Michael Vrbinc, ispettore scolastico per lo sloveno in Carinzia. Il vicepresidente del consiglio regionale Igor Gabrovec ha già annunciato un proprio intervento per fornire possibili risposte.
Al convegno con traduzione simultanea, organizzato col patrocinio dei comuni di Tarvisio e Malborghetto-Valbruna e dell’Uti Canal del Ferro-Val Canale, è invitato chiunque voglia contribuire alla discussione.
V petek, 4. novembra, se bo v Beneški palači v Naborjetu odvijal posvet z naslovom »La richiesta d’istruzione bi- e trilingue in provincia di Udine/Želja po dvo- in trijezičnem šolstvu v videnski pokrajini/Der Wunsch nach zwei- und dreisprachiger Bildung in der Provinz Udine«. Dogodek organizira Združenje »Don Mario Cernet« v sodelovanju z Združenjem »Don Eugenio Blanchini«, sicer z namenom, da bi na teritoriju prispevali k razpravi o  dvo- in trijezičnem šolstvu in da bi obdelali nove morebitne šolske predloge s pomočjo priznanih strokovnjakov. Spregovorili bodo: Anna Wedam (Združenje »Don Mario Cernet«); Rodolfo Bartaloth (Sks »Planika«); Alfredo Sandrini (Kanaltaler Kulturverein); Antonio Pasquariello (Vz Trbiž); Annamaria Pertoldi (Vz Čenta); predstavnik staršev v Kanalski dolini; Roland Verra (Ladinsko šolsko skrbništvo); Luis Prader (bivši šolski ravnatelj in član Vsedržavnega sveta za javno šolstvo); Martin Kuchling (Krščanska kulturna zveza – Klagenfurt/Celovec); predstavnik staršev otrok, ki obiskujejo tečaje slovenščine v Vidnu; Michael Vrbinc (šolski nadzornik za slovenščino – avstrijska Koroška) in Igor Gabrovec (Podpredsednik deželnega sveta FJK/Vizepräsident des Regionalrates FJV).

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade