avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

20 ott 2016

Marcinelle 60 anni dopo :il ricordo del Friuli dei nostri morti/Marcinelle šestdeset liet potle: spomin Furlanije na naše martve





traduzione mia dal Novi Matajur
Dal 12 al 14 ottobre per  i 40 anni del terremoto e i 60 anni del tragico incidente nella miniera di Marcinelle il FVG con il contributo dell'ERAPLE ha organizzato 2 mostre :
  1. per il terremoto nella sede dalla Regione FVG, 
  2. nella Grande Place a Bruxelles 
La delegazione era rappresentata dal governatore del FVG Debora Seracchiani e il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop che hanno trattato il tema
“Il 40. anniversario del terremoto del Friuli del 1976. Nascita della Protezione civile regionale, sistema trainante per lo sviluppo nazionale ed europeo della tutela dai disastri naturali.”

Venerdì a Marcinelle  a Bois du Cazier (nome della mina) sono stati ricordati i 262 minatori deceduti  di cui 136 italiani .La regione ha messo una targa in ricordo dei minatori del Friuli (sette),fra questi Giuseppe Matteucig di Tribil di sopra che  non lavorava in mina ,ma che fu tra quelli che si attivarono per il salvataggio.Nella grande sala ,dove si trovano tante targhe da ogni dove ,c'è anche quella che ricorda i beneciani.La aspettavamo 60 anni ,con la scritta in 4 lingue:italiano, sloveno,friulano e tedesco.Peccato che ci sia stata poca gente .Dopo la commemorazione a Bois du Cazier nel centro culturale Rockerill vicino a Charleroi ,dove un tempo c'era una grande fabbrica,si è tenuto un incontro fra tutti circoli degli emigranti del Friuli che vivono là,fra questi anche l'Unione emigranti sloveni.Sloveni nel mondo.

Tri dni v Belgiji, od 12. do 14. otuberja, za počastit spomin na 40- lietnico, odkar je potres močnuo zajeu našo deželo, an 60-lietnico pa od strašne nasreče, ki se je zgodila v mini v kraju Marcinelle.Za telo parložnost je Dežela Furlanija – Julijska krajina, s pomočjo združenja Eraple, organizala vič stvari.V miestu Bruxelles so odparli dvie razstave o potresu, adno na sedežu Dežele Furlanije-Julijske krajine, drugo na Grande Place, an le o potresu so pokazal tudi an film.Deželno delegacijo sta vodila predsednica Debora Seracchiani an predsednik deželnega konseja Franco Iacop, ki sta potle  z drugimi oblastmi imiela predavanje na temo: “Il 40. anniversario del terremoto del Friuli del 1976. Nascita della Protezione civile regionale, sistema trainante per lo sviluppo nazionale ed europeo della tutela dai disastri naturali.”V petak so pa v kraju Marcinelle, v Bois du Cazier (takuo se kliče mina) počastil spomin na 262 minatorju (med telimi je bluo 136 Italijanu), ki so zgubili življenje v hudi nasreči.V Bois du Cazier so položli targo naše Dežele, ki se klanja spominu martvih minatorju naše dežele v tisti katastrofi: sedam jih je bluo, med njimi tudi Giuseppe Matteucig iz Gorenjega Tarbija. On nie dielu v tisti mini, biu pa je med tistimi, ki so gledal rešit življenje tistim, ki so bli notar ujeti. Takuo je šlo, de je umaru tudi on.V veliki sali, kjer je na desetine spominskih plošč (targhe) iz vsieh kraju, od koder so bli žrtve tele nasreče, seda je tudi tista, ki spominja na naše domačine. Šestdeset liet smo jo čakal. Napis je v štierih jezikih, ki se govorijo v naši deželi: italijanskem, slovienskem, laškem an niemškem iziku.Škoda, de na proslavi je bluo malo naših ljudi, saj malomanj vsi,  ki so še gor živieli, nieso vič na telem svietu.Po proslavi v Bois du Cazier je bluo v kulturnem centru Rockerill blizu miesta Charleroi, kjer je bla ankrat velika fabrika, srečanje z vsiemi društvi izseljencev (emigranti) iz naše dežele, ki žive gor, med telimi tudi Zveza slovienskih izseljencev – Slovenci po svetu. Parmierne an zlo lepe besiede sta poviedala med drugim Franco Iacop an deželni odbornik Cristiano Shaurli.

3 commenti:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade