avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

20 gen 2017

2. svetovna vojna v stripu - La 2ª guerra mondiale a fumetti (41)


Lieta 1945  je končala druga svetovna vojska. Kar se je pred njo, med njo in po nji gajalo v Benečiji, je lazajnski famoštar g. Antonio Cuffolo (1889-1959) napisu v dnevnikah po slovensko in po italijansko. V drugi pregledani in dopunjeni izadaji, ki jo je urediu Giorgio Banchig, sta izšla par zadrugi Most lieta 2013.  Moreno Tomasetig je slovenski Cuffolu dnevnik spravu v strip , ki ga  v beneškoslovenskem dialektu obljavljamo v vsaki številki Doma. To je 41. nadaljevanje.
Nel 70° della fine della seconda guerra mondiale (1945), Moreno Tomasetig ha trasformato in fumetto i diari del parroco di Lasiz, don Antonio Cuffolo (1889-1859). In questa puntata. Il 19 giugno 1944 i partigiani garibaldini fanno saltare la cabina elettrica di Tarcetta. Il 20 luglio arriva la notizia dell’attentato a Hitler. Il 25 luglio scappa il podestà di Pulfero, il 29 luglio i garibaldini a Ponte S. Quirino attaccano i carabineri e i soldati della Republica di Salò e molti di essi si danno alla fuga. Il 30 luglio i tedeschi mobilitano le classi dal 1916 al 1926. Il 2 agosto compaiono a Lasiz i «domobranci», anticomunisti sloveni. A don Cuffolo fanno sapere di essere alleati con i tedeschi per convenienza: attendono l’arrivo degli alleati, convinti che questi consegneranno loro le redini della Slovenia. Intanto, dopo un attacco da parte dei partigiani, i tedeschi danno alle fiamme Subit. Il 7 agosto i partigiani requisiscono tutti i muli. Il 12 agosto da Radio Roma il premier inglese Churchill esalta Tito, dopo averlo incontrato. ( 41 – continua)

2 commenti:

  1. Belli questi fumetti, cara Olga, purtroppo rammentano quei momenti difficili della seconda guerra mondiale. Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade