avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

16 feb 2017

I pazienti psichiatrici e le opzioni - Duševni bolniki in opcija


Sabato 18 febbraio alle 17.00, al Museo Etnografico di Palazzo Giacomelli a Udine (via Grazzano, 1) si svolgerà il convegno dal titolo «Dove ci portate/Wohin bringt ihr uns/Kam nas peljete?». Al convegno si parlerà delle opzioni in Alto Adige/Südtirol e in Valcanale e della deportazione dei pazienti dagli ospedali psichiatrici di Bolzano/Bozen, Trento, Udine e Belluno nel maggio del 1940.
A portare il proprio saluto ai presenti saranno Federico Pirone, assessore alla cultura del comune di Udine, Elisa Asia Battaglia, assessore provinciale alle politiche per la famiglia, Renzo Bonn, direttore del Dipartimento di salute mentale dell’Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine, la psichiatra Maria Angela Bertoni e Michela Vogrig, presidente del Consorzio operativo salute mentale.
A moderare il convegno sarà il professore di storia contemporanea all’Università di Udine Paolo Ferrari. La responsabile del Museo Etnografico del Palazzo Veneziano (UTI Canal del Ferro-Val Canale) Lara Magri parlerà delle opzioni in Valcanale nell’intervento dal titolo «1939 L’opzione nella Val Canale», mentre lo storico Stefan Lechner dell’Associazione Storia e Regione/Geschichte und Region di Bolzano/Bozen illustrerà «Il destino dei malati e dei disabili psichici del Südtirol/Alto Adige 1939-1945». Nell’intervento dal titolo «Dove ci portate? Un progetto di ricerca per una memoria storica inclusiva e pluralistica» la sociologa Kirsten Duesberg presenterà un nuovo progetto di ricerca . L’antropologo Gian Paolo Gri, infine,  interverrà col contributo dal titolo «Sui confini: purezza e contaminazione».
L’evento sarà accompagnato in musica dal coro multietnico femminile dell’Associazione «La Tela», diretto da Claudia Grimaz.
 V soboto, 18. februarja, ob 17.00, bo v Etnografskem muzeju v Vidnu (Palača Giacomelli – ulica Grazzano, 1) posvet z naslovom »Dove ci portate/Wohin bringt ihr uns/Kam nas peljete?«. V okviru posveta bodo razpravljali o opcijah na Južnem Tirolskem in v Kanalski dolini ter o deportaciji bolnikov iz psihiatričnih bolnišnic v pokrajinah Bocen, Trident, Viden in Belluno maja 1940.
Uvodno bodo prisotne pozdravili videnski občinski odbornik za kulturo Federico Pirone, videnska pokrajinska odbornica za družinske politike Elisa Asia Battaglia, direktor oddelka za mentalno zdravje na Integriranem zdravstvenem univerzitetnem podjetju v Vidnu Renzo Bonn, psihiatrinja Maria Angela Bertoni in predsednica operativnega konzorcija za mentalno zdravje (COSM) Michela Vogrig.
Posvet bo povezoval profesor sodobne zgodovine na Univerzi v Vidnu Paolo Ferrari. Odgovorna oseba za Etnografski muzej Beneška palača v Naborjetu (Mtu Železna in Kanalska dolina) Lara Magri bo v posegu z naslovom »1939 L’opzione nella Val Canale« spregovorila o opciji leta 1939 v Kanalski dolini; zgodovinar Stefan Lechner iz društva Associazione Storia e Regione/Geschichte und Region iz Bocna se bo pa v posegu z naslovom »Il destino dei malati e dei disabili psichici del Südtirol/Alto Adige 1939-1945« osredotočal na usodo duševno prizadetih oseb na Južnem Tirolskem med 1939 in 1945. Sociologinja Kirsten Duesberg bo v okviru svojega posega z naslovom »Dove ci portate? Un progetto di ricerca per una memoria storica inclusiva e pluralistica« predstavila raziskovalni projekt »Dove ci portate/Wohin bringt ihr uns/Kam nas peljete?« za vključevalni in pluralistični zgodovinski spomin. Antropolog Gian Paolo Gri bo pa k razpravi prispeval s posegom z naslovom »Sui confini: purezza e contaminazione« (»Na mejah: čistost in kontaminacija«).
Glasbeno bo dogodek spremljal narodno mešani ženski zbor društva »La Tela«, ki jo bo vodil Claudia Grimaz.

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade