27 apr 2018

I candidati di Faedis per lo sloveno - V Fojdi kandidata za slovenščino


municipio FaedisCorsa a due, domenica, 29 aprile, per la prima poltrona del municipio di Faedis. L’uscente Claudio Zani è sfidato da Elena Bertossi. Abbiamo chiesto a entrambi quali sono i loro progetti per la valorizzazione dei borghi di montagna e quali i progetti per la tutela del dialetto sloveno.
5Elena BertossiElena Bertossi:
«Le idee per valorizzare gli splendidi borghi di montagna del nostro comune sarebbero tante, troppe. Purtroppo ogni progetto è subordinato alla richiesta e all’ottenimento di contributi per poterlo attuare e sappiamo che non stiamo vivendo tempi in cui le erogazioni di denaro sono così generose, pertanto le idee spesso restano tali. Partirei dall’idea di preservare i paesi e le borgate così come erano una volta, senza stravolgimenti e modernità, mantenendo intatti tutti gli aspetti, anche i più piccoli particolari, per far sì che siano delle vere e proprie “perle” del nostro territorio. Sarebbe auspicabile il rifacimento delle stradine interne di Canebola, prendendo come esempio quelle di Stremiz e Clap, rifacendole con gli stessi materiali con cui erano fatte in origine». «Un’altra bella idea è legata alla ex canonica di Canebola che adesso è libera: propongo di prendere contatti con gruppi scout che potrebbero soggiornarvi per qualche giorno durante le loro uscite nella natura; la canonica potrebbe essere utilizzata anche da turisti amanti della bicicletta o delle camminate». «Sarebbe auspicabile, infine, che tutte le famiglie che parlano lo sloveno lo tramandassero ai propri figli: è una tradizione che non deve andare persa, anche se, purtroppo, le persone che al giorno d’oggi lo parlano sono sempre meno».
5Claudio ZaniClaudio Zani:
«Dobbiamo puntare sul mantenimento e sulla manutenzione delle borgate di montagna; per la ex canonica di Canebola puntiamo sulla creazione di un centro di aggregazione che sia, allo stesso tempo, anche un centro cultura per mantenere la memoria e tramandare il dialetto sloveno. L’amministrazione ha da sempre avuto un particolare occhio di attenzione alle borgate di montagna e al loro territorio che, negli ultimi anni, vede il passaggio di molti turisti in bici, in moto e a piedi, anche provenienti da lontano. Ai nostri territori non manca nulla: cultura, storia, ambiente e natura. Vogliamo preservarli dallo sfregio dell’uomo, come la distruzione di parte dei sentieri da parte di aziende boschive incivili, e dalla furia della natura, come il gelicidio. Come amministrazione abbiamo a bilancio 47 mila euro per lo sportello sloveno che sarà presto attivato. Abbiamo poi una somma di 100 mila euro per le frazioni di Valle, Pedrosa e Costalunga, per rispristinare la viabilità alta. Abbiamo gestito il bilancio comunale in modo tale da trovare comunque e sempre delle risorse da impiegare sul territorio; per le attività delle associazioni, ad esempio, per la sentieristica e per interventi di piccola manutenzione. Per la tutela del dialetto sloveno, oltre al nascente sportello, continueremo ad appoggiare e a patrocinare le iniziative che vengono promosse per il mantenimento e la valorizzazione». (Paola Treppo)
V občini Fojda bi si oba kandidata za župansko mesto prizadevala za vrednotenje domače slovenščine. Tako Claudio Zani, ki kandidira za drugi mandat, kot druga kandidatka Elena Bertossi, bi si prav tako prizadevala za vrednotenje gorskih vasi fojske občine. Bralce spominjamo, da prav v gorskih vaseh Občine Fojda je še ohranjena domača slovenska govorica.
V občini Fojda bi si oba kandidata za župansko mesto prizadevala za vrednotenje domače slovenščine. Tako Claudio Zani, ki kandidira za drugi mandat, kot druga kandidatka Elena Bertossi, bi si prav tako prizadevala za vrednotenje gorskih vasi fojske občine. Bralce spominjamo, da prav v gorskih vaseh Občine Fojda je še ohranjena domača slovenska govorica.
Oba kandidata bi imela posebne načrte za bivše čanebosko župnišče. Bertossijeva bi vanj povabila skupine skavtov; Zani bi tam ustanovil družbeno-kulturni center.
Bertossijeva si želi, da bi čim več ljudi prenašalo na mljajše rodove domače slovensko narečje in prav tako Zani, ki je med drugim napovedal, da bo kmalu na Občini Fojda začelo obratovati slovensko jezikovno okence.

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *