Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2013

Moji mami v spomin/In ricordo di mia madre

Immagine
Mama, beseda na ustah vsakogar
 naj bo otrok ali starejši
Ko je konec dneva
in lučka bledi,
moje misli se vrnijo nazaj,
ko smo govorile kot sestrice dve.
Koliko časa je minilo od tistega dne,
ko ti mama si na tiho
odšla brez hrupa.
Tvoje prekratko življenje
je bilo zelo težko a pošteno.
Danes pa je že šestintrideset let
od kar  si nas zapustila.
Sedaj razumem več kot takrat tvoje besede,
v eni pesmi ki sem našla po dolgih letih
si mi priporočila naj ohranim zdravi duh in čisto srce,
ja draga mati, te besede so tvoja volja
ki je ne bom nikoli  pozabila.


Mamma, parola sulla bocca di ognuno
bimbo ed anziano che sia.
Quando il giorno sta per finire
e la luce si affievolisce,
i miei pensieri ritornano indietro,
quando io e te parlavamo come sorelle.
Quanto tempo è passato da quel dì,
quando tu, mamma, in silenzio
te ne andasti senza far rumore.
La tua troppo breve esistenza
è stata difficile, dura, coerente ed onesta.
Oggi, passati trentasei anni,
capisco più di allora i tuoi insegnamenti.
In una poesi…

Il bilinguismo fa bene Dvojezičnost koristi zdravju

Tre anni fa aveva suscitato molto interesse la ricerca di un gruppo di ricercatori canadesi, secondo i quali le persone bilingui sono meno predisposte a contrarre il morbo di Alzheimer, o, quantomeno, lo contraggono più tardi rispetto alle persone che conoscono e usano una lingua sola. Ora la tesi viene confermata e ampliata dall’altro capo del pianeta, precisamente dall’India. Infatti, secondo l’Institute of Medical Sciences di Hyderabad, parlare due lingue, oltre l’Alzheimer ritarda l’insorgere anche di demenza frontotemporale e di demenza vascolare rispetto ai monolingui. Ma non c’è solo la questione della salute. Uno studio di Ellen Bialystok (York University), Fergus Craik I. Mm (Rotman Research Institute), David W. Green (University College London), e Tamar H . Gollan (University of California, San Diego), pubblicato dalla rivista «Psychological science in the public interest» sostiene che i bambini che apprendono due lingue dalla nascita raggiungono gli stessi traguardi di bas…

Nell’Uccea tornano i gamberi V potok Učja izpustili rake

Immagine
Sono oltre 2000 gli esemplari di giovani gamberi di fiume «Austropotamobius pallipes» liberati dall’Ente tutela pesca nel torrente Uccea, che scorre all’interno del perimetro del Parco Naturale regionale delle Prealpi Giulie. «L’intervento assume particolare importanza visto che il Parco è anche un Sito di importanza comunitaria, ora riconosciuto come Zona speciale di conservazione dalla Commissione europea». Commenta Stefano Di Bernardo, presidente del Parco. «Un ulteriore valore deriva dall’alto significato ecologico posseduto dall’area in cui è stato effettuato il rilascio che è la Valle del Rio Uccea. L’arricchita presenza del gambero autoctono rappresenta quasi la ciliegina su una torta che in questo caso ha tutti gli ottimi ingredienti di una ricchissima biodiversità. Questa operazione ci consentirà inoltre di ridare visibilità, grazie alle attività di informazione e divulgazione, ad una specie storicamente presente nelle acque del Parco; in maniera particolare con le giovani g…

@UNA FINESTRA SUL MONDO@ : Monte Triglav (Tricorno)

@UNA FINESTRA SUL MONDO@ : Monte Triglav (Tricorno): Triglav 2864 m Slovenia Il  Monte Tricorno  (in  sloveno   Triglav ) con 2.864 m è la più alta cima delle  Alpi Giulie  e della  Sloven...

Buon fine settimana

Immagine
Anche a Bardo/Lusevera è arrivata una spruzzata di neve (sjeg), si sta bene in casa (tou kiši) vicino al "spolert"(cucina economica).
Che ne dite di una  polenta  calda con il frico!

Lusevera e Taipana, scuole bilingui dal prossimo anno

Immagine
Ad un preciso quesito della direttrice dell'Ufficio scolastico regionale Daniela Beltrame, il ministero dell'Istruzione ha risposto che non c'è alcun ostacolo alla trasformazione delle scuole dei comuni di Taipana e Lusevera da monolingui a bilingui. L'unica condizione posta è che per tutti i bambini e ragazzi venga scelta l'opzione dell'insegnamento in lingua italiana e slovena. Quindi il prossimo anno scolastico 2014/15 potrebbe segnare un nuovo inizio per le valli del Torre e del Cornappo. Lo ha reso noto l'on. Tamara Blažina in un incontro a Cividale a cui hanno preso parte i rappresentanti delle due amministrazioni comunali, i presidenti delle organizzazioni di riferimento della minoranza slovena (SKGZ ed SSO), la presidente del Comitato paritetico e la dirigente dell'Istituto statale comprensivo bilingue nelle cui competenze dovranno rientrare le due scuole che diventeranno sedi staccate di quella sanpietrina.
Le amministrazioni comunali di Lusev…

V Černovih poezijah ljubezen do Terske doline

‘Ko pouno noći je sarce’ (Ko polno je noči srce) je naslov štirijezične pesniške zbirke Viljema Černa, ki so jo v nedeljo popoldne predstavili v cerkvi njegove vasi, Bardo. Do zdaj je Černo objavil svoje pesmi samo v revijah, antologijah in v zborniku ‘Terska dolina / Alta Val Torre / Val de Tor’, katerim je bil kot posebna enota dodan izbor Černovih pesmi.
Gre torej za prvo samostojno zbirko človeka, ki se je iz svoje Terske doline vedno boril za bogatitev kulturnega življenja med beneškimi Slovenci in s tem za ohranjanje in krepitev njihove narodne zavesti.
Bil je med ustanovitelji kulturnega društva Ivan Trinko in ustanovitelj Centra za kulturne raziskave v Bardu, dolga leta predsednik SKGZ za Vidensko pokrajino in v zadnjem obdobju predsednik Narodne in študijske knjižnice v Trstu.
V knjigi so originalne pesmi v terskem slovenskem narečju prevedene v knjižno slovenščino, italijanščino in furlanščino, izdala sta jo Zadruga Goriška Mohorjeva in Kulturno društvo Ivan Trinko iz Čedad…

Bardo:Informativno srečanje incontro informativo

BARDO-LUSEVERA
22 nov 2013 - 20:30 Informativno srečanje o fižolu Fiorina bo v “Bar Do – Nova Coop”. Spreguorili bodo Eros Vassalli podpresednik Kmečke zveze videnske pokrajine, Costantino Cattivello (Ersa), Marta Stefani e Pierpaolo Rovere (Parco agroalimentare di S. Daniele). Incontro informativo a “Bar Do – Nova Coop” sul fagiolo Fiorina. Interverranno Eros Vassalli, vicepresidente provinciale della Kmečka zveza, Costantino Cattivello (Ersa), Marta Stefani e Pierpaolo Rovere (Parco agroalimentare di S. Daniele). Fagiolo di Lusevera La tradizione della coltivazione del fagiolo nella montagna friulana è molto consolidata ed in genere viene portata avanti su piccoli appezzamenti di carattere familiare. Tutto ciò favorisce la conservazione di ecotipi locali i quali, nel Comune di Lusevera, spicca il Fagiolo Fiorina.
Il Fagiolo prende il nome dalla "coltivatrice - custode" che lo ha conservato per anni: la signora Fiorina della frazione di Micottis.
Grazie alla signora è oggi po…

Poesia:Ter/Torre di Viljem Černo

Immagine
TER
Korenina naše žeje,
izvir,ki poje,
se zlivaš med krasi Muzca,
da reš naproti tvojim sinam,
ki so raztreseni po svjetu
s tomo
nad  štrjehami.
Božaš njive,
kite,roke
slovjenskih mater,
ki so plesale,
sejale dušo
po razorju odpertemu
ščipanju lakote.
Inje si stokanje
prazne zemlje,
tihost,
ki plače,
tej ce bi djelalo sjeme.
Tva voda
je zvonjenje solz,
ki močijo čela
po vsjeh vjetrih.

               Viljem Černo

TORRE

Radice della nostra sete,
fonte che prega,
scorri dalle rocce di Musi
incontro ai tuoi figli sparsi,
nel mondo
con la sera
sopra i tetti.
Accarezzi i campi,
le trecce,le mani
delle madri slovene 
che danzavano,
seminavano l'anima
nel solco aperto
a sferze di fame.
Ora sei lamento
di terra vuota,
silenzio
che singhiozza
come fosse seme.
La tua acqua,
rintocco di lacrime,
che inondano fronti
ai quattro venti.

traduzione di Ciril Zlobec




http://www.unilibro.it/find_buy/findresult/libreria/prodotto-libro/titolo-terska_dolina_alta_val_torre_val_de_tor/autore-kozuh_milena_.htm


Terska dolina-Alta Val Torre-Val de Tor

PROGRAMMA FORMATIVO RAGAZZE 15-24 ANNI IN CERCA DI OCCUPAZIONE

Immagine
Scadenza 18 dicembre 2013 - Rif. Dolcenordest - Tel. 0432/797484 Si tratta di un progetto finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia al Consorzio Dolcenordest e rivolto alle donne residenti nei nove comuni consorziati di Attimis, Faedis, Lusevera, Magnano in Riviera, Nimis, Povoletto, Reana del Rojale, Taipana, Tarcento. Il progetto della durata di un anno promuove azioni positive volte a rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che di fatto impediscono il raggiungimento della parità di genere nei diversi ambiti che riguardano la vita economica, sociale e culturale del territorio regionale. L'iniziativa prevede di sviluppare durante i mesi di febbraio, marzo e aprile del 2014 un programma formativo a favore delle donne di 15-24 anni in cerca di occupazione articolato in diversi moduli riguardanti l’area geografica consortile e i seguenti argomenti di interesse turistico-culturale: l’accoglienza turistica, la storia locale, l’enogastronomia, le tradizioni popolari,…

TGR - TDD - 20.30:presentazione libro del Viljem Černo a Bardo

Immagine

San Martino a Bardo Lusevera:festeggiato doppio anniversario

Immagine
Ieri la comunità di Bardo-Lusevera ha festeggiato un doppio anniversario:gli 80 anni di attività dell'organo a Bardo e i 270 anni della sua costruzione ad opera dell'organaro dalmata Pietro Nacchini.L'organo, nonostante il terremoto del 1976 che danneggiò gravemente la chiesa di San Giorgio,si salvò e dopo il sisma fu restaurato nella bottega di Francesco Zanin.
Come 80 anni fa,i festeggiamenti si sono tenuti in occasione della tradizionale solennità di San Martino con un programma speciale.
La giornata era bella,il cielo sereno ed era molto ben visibile la catena dei monti Musi(Muška hora).La chiesa era strapiena di parrocchiani,amici arrivati da Ljubljana con la prof.Milena Kožuh,il coro di Grosuplje,molte persone dei paesi limitrofi e delle Valli del Natisone.In piazza c'erano due autopullman dalla Slovenija e il paese si è improvvisamente riempito.
La Santa Messa, cantata dal coro parrocchiale di Grosuplje ,era in memoria di don Arturo Blasutto, ed è stata concelebrat…

Mestiere quasi scomparso:il contadino (kmet)

Immagine
Una volta in val Torre la principale attività era coltivare la terra: tutti sapevano usare la vanga(lopata) per vangare(kopati),la falce(kosa) e il falcetto(srp) per falciare,il rastrello(grabje) per rastrellare.
Gli uomini e le donne avevano le braccia forti e si aiutavano a vicenda.Pregavano per scongiurare la grandine(touča).Portavano tutto sulla schiena nella gerla(koš),nella cesta(koša) e nella zbrincja(gerla per il fieno).In primavera si vangava la terra,si seminava
rape(riepa),cipolla( čebula),aglio(luk),patate(grampier),verze(broskue),mais (sierak),radicchio(lidrik),carote (koronje) ecc.
Nella stalla si allevava la mucca (krava),il maiale nel "cjot"(prasac), le pecore nell' uckar(ovce) e le capre(koze).Si tenevano galline che pascolavano nei prati.Le mucche erano piccole,agilissime,nere e davano poco latte.
La prima mucca è arrivata a Bardo nell'anno 1793 portata al pascolo da una signora di Gemona.Negli anni 50' a Zavarh c'erano più di 300 mucche e due l…

Vignetta

Immagine

Don Arturo Blasutto, quel centenario passato pressoché sotto silenzio

Immagine
Temo che anche per mio zio, don Arturo Blasutto, possa valere il vecchio detto latino per cui “nessuno è profeta in patria”. A Monteaperta, suo paese di nascita e di morte, infatti, è passato pressoché sotto silenzio il centenario dalla sua nascita, nonostante gli fosse stata unanimemente assegnata l’etichetta di “prete storico della Slavia”.
Il 16 maggio scorso, in occasione del Bacio delle croci, tradizionale rito che dopo anni di oblio fu ripristinato proprio da don Arturo, il celebrante ne propose un breve ricordo. E nulla più. Tantomeno di lui si ricordarono alcuni media di matrice slovena, come peraltro avrebbe doverosamente meritato.
Arturo Blasutto
Allora, in qualità di familiare (ne porto nome e cognome), ma anche di erede spirituale, mi sia consentito di rivolgermi ai lettori del Novi Matajur (giornale che peraltro ne propose la figura nella cronaca del Bacio delle croci) per un breve ricordo di un sacerdote che visse la propria missione pastorale nel segno delle dignità pe…

Dal 15.11 pneumatici invernali in FVG e Slovenia

Immagine
Fvg Strade informa che, dal 15 novembre 2013 al 15 aprile 2014, sarà vigente su alcune strade regionali del territorio montano l’obbligo per tutti gli autoveicoli di viaggiare con pneumatici invernali o di avere a bordo catene da neve o altri mezzi antisdrucciolevoli omologati ed idonei. Tale obbligo, segnalato su tutti i tratti con apposita segnaletica, sarà vigente sulle seguenti strade regionali: SS 13 “Pontebbana”: dal km 160+220 (Gemona del Friuli) al km 213+000 (Ugovizza/Ukve); SS 52 “Carnica”: dal km 0+000 (località Carnia) al km 64+137 (confine bellunese); SR 251 “della Val di Zoldo e Val Cellina”: dal km 60+100 (Montereale) al km 97+805 (confine bellunese); SR 355 “della Val Degano”: dal km 0+000 (Villa Santina) al km 31+735 (confine bellunese); SR 646 “di Uccea”: dal km 2+600 (Magnano in Riviera) al km 25+300 (Cividale); SR 465 “della Forcella Lavardet e Valle San Canciano”: dal km 10+596 (confine bellunese) al km 49+800 (Sutrio) ; SR 251 “della Val di Zoldo e Val Cellina”:…

Concerto di San Martino a Bardo-Lusevera

CONCERTO DI SAN MARTINO DOMENICA, NEDIJA 17.11.2013 LUSEVERA- BARDO, CHIESA DI SAN GIORGIO
ore 11:30 Santa messa in ricordo di don ARTURO BLASUTTO, concelebrata dall'Arcivescovo emerito di Ljubljana Alojz Uran. Canterà il coro parrocchiale di GROSUPLJE.
ore 15:00 Presentazione della raccolta di poesie di GUGLIELMO CERNO.
ore 15:30 Concerto per i 270 anni dell'organo Nacchini
HARMONIA CAELESTIS
presentazione dell'evento
»Il giorno 12 novembre 1933 con l'intervento del Mons. Gori che celebrò e predicò, e di Mons. Trinko, professore del Seminario, che collaudò l’organo, festeggiammo S. Martino. La locale cantoria eseguì la messa “Te deum laudamus” di Perosi; sedeva all’organo il m.o pre Genio Zanin, parroco di Rivarotta. Cantò il vangelo l’Arciprete di Buja don Chitussi e assistevano i Vicari di Monteaperta, Villanova e Pradielis. Il nostro organo è strumento classico. E’ l’84° fabbricato del Nacchini, 1743. Il parroco di allora, don Luigi Collino, profittò dell’occasione…

Kako to je näs tu-w Reziji? Kako je danes v Reziji? Com’è il tempo a Resia oggi?

Immagine
Nes to lije. Danes lije. Oggi piove.

Stamattina RAI3 ha detto che a Coritis in Val Resia piove a dirotto e che ha raggiunto il record di pioggia.

Una candela per i caduti

Immagine
L’associazione Háborús Emlékhelyeket Gondozók Társasága – HáEmGo che si occupa della cura dei monumenti di guerra invita ad accendere l’11 novembre alle ore 11 e 11 una candela in memoria dei caduti durante le guerre. Le candele si possono accendere nelle case private, davanti ai monumenti ai caduti, nelle scuole, nelle sedi delle organizzazioni ecc. L’iniziativa vuole avere carattere internazionale, pertanto gli organizzatori chiedono di comunicare l’adesione a quest’azione ai seguenti indirizzi:http://haemgo.uw.hu,  http://krajczaros.uw.hu,www.hadisirgondozas.hu,http://vwgmc.kvhbeskydy.sk/,https://www.facebook.com/krajczaros.alapitvany,krajczaros@t-online.hu, tel. sms 00-36-30-9566736.
http://www.dom.it/sveke-za-padleemuna-candela-per-cadutiem/

COMMEMORAZIONE 4 NOVEMBRE INAUGURAZIONE SCALINATA DELLA CHIESA

Immagine
LUSEVERA/BARDO, 10 NOVEMBRE 2013 ore 11:30 SANTA MESSA ore 12:00 DEPOSIZIONE CORONA PRESSO IL MONUMENTO DEI CADUTI E INAUGURAZIONE DELLA SCALINATA È attesa per il 10 novembre alle ore 11.30 l'inaugurazione della restaurata scalinata che collega Bardo alla sua chiesa. L'opera, costruita anticamente, è stata in origine realizzata con grande sacrificio dai Barjeni. Si è salvata dal terremoto e, per fortuna, anche dalle avide imprese che hanno lavorato sul territorio nel post-sisma le quali, poiché guadagnavano parecchio anche dallo smaltimento delle macerie, erano poco interessate al recupero o restauro degli antichi manufatti. La scalinata che s'arrampica sul “colle sacro” di Bardo è il simbolo del paese. Hanno sceso e salito quegli scalini di pietra levigata e sassi generazioni di Barjeni e Sedliščeni per le processioni con la statua della Sveta Marija e di Svet Anton, nonché tantissime giovani coppie di sposi in festa. La scalinata ha fatto da sfondo alle fotografie degli…

S’inaugura la scalinata, simbolo di Bardo

Immagine
http://www.novimatajur.it/main.php?page_id=articolo&id=2531

A Bardo, domenica 10 novembre, dopo la fine dei lavori di restauro
S’inaugura la scalinata, simbolo del paese
È attesa per il 10 novembre alle ore 11.30 l'inaugurazione della restaurata scalinata che collega Bardo alla sua chiesa. L'opera, costruita anticamente, è stata in origine realizzata con grande sacrificio dai Barjeni. Si è salvata dal terremoto e, per fortuna, anche dalle avide imprese che hanno lavorato sul territorio nel post-sisma le quali,  poiché guadagnavano parecchio anche dallo smaltimento delle macerie, erano poco interessate al recupero o restauro degli antichi manufatti.
La scalinata che s'arrampica sul “colle sacro” di Bardo è il simbolo del paese. Hanno sceso e salito quegli scalini di pietra levigata e sassi generazioni di Barjeni e Sedliščeni per le processioni con la statua della Sveta Marija e di Svet Anton, nonché tantissime giovani coppie di sposi in festa. La scalinata ha fatto da sfond…

PROVERBIO SLOVENO

Immagine
"Ne kvari vina z vodo in ljubezni s poroko."

               "Non rovinare il vino con l'acqua e l'amore
                                  con il matrimonio"


Parco Prealpi Giulie d’eccellenza/Park Julijskih Predalp je 4.

Immagine
Il Parco Naturale delle Prealpi Giulie è tra le prime cinque destinazioni d’eccellenza italiane. Il riconoscimento è stato assegnato nell’ambito del progetto Eden (European Destination of Excellence), ideato dalla Commissione Europea per promuovere modelli di sviluppo turistico sostenibile. Una cinquantina le realtà italiane che avevano partecipato al bando. Questa la classifica: 1° Pistoia e Provincia; 2° Langhe e Roero; 3° Castellana Grotte; 4° Parco Naturale delle Prealpi Giulie; 5° Repubblica di San Marino. Quest’anno il premio ha trattato il tema dell’accessibilità, allo scopo di favorire un turismo per tutti. «L’obiettivo è dare visibilità a destinazioni emergenti», ha affermato il sottosegretario al Turismo, Simonetta Giordani, durante la cerimonia di premiazione, tenutasi a Roma nella cornice della Sala monumentale di Palazzo Chigi. L’Ente parco era presente con il proprio staff quasi al completo assieme all’assessore regionale Maria Grazia Santoro, al direttore di Turismo FV…

@UNA FINESTRA SUL MONDO@ : Ex campo di concentramento di Gonars: cerimonia in...

dall'altro mio blog
@UNA FINESTRA SUL MONDO@ : Ex campo di concentramento di Gonars: cerimonia in...: Nell’autunno di 70 anni fa a nord dell’abitato di Gonars iniziò la costruzione di un campo di concentramento dell’esercito fascista, prim...

La marmellata di pere invernali/fruške zimske

A Zavarh-Villanova  le pere invernali hanno iniziato a cadere dal vecchio albero (8 m).
Ieri abbiamo messo un telo sotto il pero per evitare ammaccature.I suoi rami sono fragili ed è già successo che un parente sia volato riportando numerosissime fratture.Si è salvato per miracolo, penso che l'avrà protetto la Madonna di Sv.Višarje-Lussari.
Ieri ne abbiamo raccolte un paio di cesti/koši ed ho deciso di fare qualche vaso di marmellata.
Ho scelto le più mature e belle,le ho pelate, ho aggiunto anche qualche mela con la buccia ,perchè contiene pectina.
Ho messo le pere in un contenitore con lo zucchero (mezzo chilo di zucchero per ogni chilo di pere)e le ho lasciate in macerazione per tutta la notte.Al mattino parte dello zucchero era sciolto e la frutta un po' macerata.
Ho trasferito la frutta  in due pentole,in una delle due ho aggiunto il succo di un limone e della cannella.
Quando ha iniziato a bollire ho abbassato la fiamma ed iniziato a mescolare per un'ora e mezza.
La…