VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

19 set 2014

I tre luoghi della vita di Quaglia Dokumentarec o Renatu Quagli

«Turïje kraji Düše – Tre luoghi della Vita» è il titolo del documentario che la Struttura di programmazione in lingua slovena della Sede Regionale della Rai per il Fvg ha dedicato al poeta resiano Renato Quaglia.
La regista Marija Brecelj, che da anni si occupa in prima persona anche della trasmissione radiofonica «Ta rozajanski glas/La voce della Val Resia» che viene trasmessa dalla stessa struttura ogni sabato, coadiuvata dall’operatore Francesco Montenero e dal montatore Alex Purič, ha scelto di raccontare il poeta resiano attraverso tre luoghi particolarmente significativi: la planïna ovvero lo stavolo, in dialetto resiano, che si trova sopra Solbica/Stolvizza – luogo del cuore e del fuoco, Ljubljana – luogo della conoscenza e del ricordo e Udine – luogo di decantazione e di affinamento. Importanti sono anche le strade che portano a questi luoghi e ne fanno in qualche maniera parte.
Durante questo viaggio due incontri aiutano a capire la dimensione del personaggio. Il primo quello con Milko Matičetov, accademico di Ljubljana, a cui va il merito di aver raccolto e fatto conoscere moltissimo materiale etnografico resiano, e poi quello con Roberto Dapit che aiuta a comprendere meglio alcuni aspetti della personalità di Renato Quaglia. Nel video si alternano con naturalezza il resiano, lo sloveno e l’italiano, illustrati da immagini a tratti anche di archivio.
Della minuscola équipe che ha portato avanti il progetto hanno fatto parte anche alcuni operatori culturali che operano a Resia per la valorizzazione della variante dialettale locale della lingua slovena ovvero il resiano che si sta inesorabilmente perdendo, che non appaiono in prima persona, me che hanno avuto un ruolo importante nell’ideazione. Anche nel documentario il poeta, nato a Stolvizza e che per lungo tempo ha lavorato in valle per la salvaguardia non solo delle tradizioni e della lingua ma anche per lo sviluppo economico attraverso importanti realtà produttive alcune tuttora esistenti e attive, mette in guardia da una falsa resianità svuotata di quasi tutta la sua vera identità che invece in questo lavoro emerge arricchita di quella vena poetica di cui alcuni resiani erano e sono dotati.
Il documentario, che verrà presentato giovedì 18 settembre presso la Sede Regionale della RAI nella sala D’Angelo-Lucchetta-Ota a Trieste, verrà trasmesso dalla terza rete bis della RAI domenica 21 e giovedì 25 settembre alle 20.50.


18. septembra bo izšel pod naslovom «Turïje kraji Düše – Tre luoghi della Vita» (Tri kraji življenja) dokumentarec o Renatu Quagli, rezijanski pesnik. Dokumentarec bodo pokazali tudi v nedeljo 21 in v četrtek 25. septembra ob 20.50 na programu Rai 3 bis.

http://www.dom.it/i-luoghi-vita-quaglia_dokumentarec-renatu-quagli/

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *