Post

ultimo post

Come disinfettare le mascherine usate - Koronavirus, tako razkužimo maske

Il dott. Mario Canciani, stimato pediatra pneumologia, continua i suoi aggiornamenti settimanali con notizie pratiche sull’infezione da Coronavirus, basate sulle domande che ci vengono poste più spesso. Per facilitare la comprensione, cerca di usare il meno possibile termini medici e di semplificare i concetti. Anche questo settimo report non vuole sostituire il ruolo del curante, né quello della sanità regionale, le cui informazioni invitiamo a consultare all’indirizzo https://www.protezionecivile.fvg.it/…/informazione-coronavi…. Per chi lo desiderasse, ogni giovedì e per tutto il mese di aprile, il dott. Canciani è presente su UdineseTV, canale 110, alle ore 20.45. Si parla di problemi respiratori e allergici e del coronavirus. Causa le restrizioni legate al Corona, non si possono fare delle domande in diretta. Chi avesse dei quesiti, può mandarli a: studio@mariocanciani.com POICHÈ FACCIO FATICA A TROVARE LE MASCHERINE, POSSO USARLE PIÙ VOLTE? A parte le mascherine lavabili, che pos…

auguri

Immagine

Blagoslov velikonočnih jedi ob 19.- Benedizione dei cibi pasquali alle 19

Immagine
Na Veliko saboto, 11. obrila, naši ljudje nečejo ostati brez žegna ognja in velikonočnih jedil, četudi so lietos velikonočne andohti brez parsotnostni vierniku. Zatuo so vprašali msgr. Mariana Qualizza, de pošja Božiji žegan na oginj, velikonočne jedila, vasi, hiše in še posebno na ljudi. Tuole bo ob 19. uri. Vsi so vabljeni, de pred hišo paržgejo oginj in položijo pletenice, cajne al’ korpe z velikonočnimi jedmi, de bi parjele Božiji žegan. BLAGOSLOV VELIKONOČNIH JEDI: «Bog, naš Oče, od tebe so vse dobrine, od tebe je vse, kar smo in kar imamo. Blagoslovi, prosimo, te velikonočne jedi in nas nauči, da bomo v tvojih darovih gledali tvojo neskončno ljubezen. Vsi, ki jih bodo uživali, naj se veselijo telesnega in duševnega zdravja.Po Kristusu, našem Gospodu. Amen.« BLAGOSLOV OGNJA NA VELIKO SOBOTO: »Sveti Bog, v gorečem grmu si razodel svoje veličastvo in po jezikih, ki so bili kakor plameni, opozoril na prihod Svetega Duha. Prosimo te, blago+slovi ta velikonočni ogenj da nam bo znamenj…

Il nostro virus sul nostro confine

La senatrice Tatjana Rojc sugli scenari sorti dopo la diffusione dell’epidemia

Dragi bralci, riprendo, su invito di Miha Obit, una riflessione che avevo in parte proposto sul «Piccolo» di Trieste e che tocca da vicino gli sloveni della provincia di Udine. Ci siamo infatti convinti di essere davvero liberi, alla caduta del confine con la Slovenia, quando vedevamo finalmente realizzato il sogno di un’Europa dei popoli, dove tutti, indistintamente, ci saremmo potuti riconoscere come parte della stessa entità, e che gli sloveni lungo il confine avevano compreso da sempre. Di essere, cioè, una unica, inscindibile comunità, nonostante quelle sbarre che impedivano di varcare con passo leggero una soglia sospetta, e entrare entro i confini di un territorio che molti continuavano a infangare. Eravamo convinti di esserci finalmente e definitivamente liberati del passato. Oggi sono ritornate quelle paure e portano un nome diverso: COVID-19. Hanno, però, la stessa forza di metterci di fronte a n…

CORONAVIUS e 5G La verità sulle CAUSE del Virus -Rudolf Steiner Virus e ...

Immagine

Coronavirus, scontro politico fra Fvg e Slovenia sul blocco dei Tir

TRIESTE – TRST
Fedriga a Lubiana: «Revocate lo stop o i nostri rapporti si incrineranno». Replica del consolato: «Atto dovuto». A sera telefonata distensiva Conte-Janša Ha rischiato di innescare una “guerra” diplomatica lo stop imposto venerdì scorso dalla Slovenia ai Tir provenienti da Fernetti. Un rischio scongiurato nella serata di ieri al termine di una giornata decisamente tesa. Prima l’attacco del presidente della Regione Massimiliano Fedriga contro Lubiana, poi a stretto giro la risposta del consolato sloveno, infine il dialogo serrato tra governi. Solo in serata, come detto, il clima è diventato meno “elettrico” e le lunghe code di camion al confine hanno iniziato ad attenuarsi. Attorno alle sette – poco dopo la protesta inscenata da una trentina di autotrasportatoti dell’Est esasperati dalle attese –, gli agenti sloveni hanno fatto passare i primi cinquanta tir. Una decisione che, secondo quanto lasciano intendere voci diplomatiche, ha fatto seguito a una telefonata tra il p…

Vorrei la luna - XXX #iostoacasa

Immagine
video di Romeo Trevisan