avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

02 nov 2014

Brevi riflessioni sulla morte - Kratka premišljevanja o smrti

mons.Ivan Trinko zamejski (1863-1954 )


Non c'è  verità così certa che spaventa l'uomo e gli  apre occhi :anche lui  dovrà morire. Per tutte le cose del mondo si può trovare una medicina, ma nessuna contro la morte. Come in autunno foglia dopo foglia cade a terra,così anche noi  cadiamo uno dopo l'altro nella terra nera. Giovani e vecchi, ricchi e poveri,imperatori  e persone comuni, tutti  dovremo lasciare questo mondo quando si  spezzerà il filo della nostra vita. Oh, quante persone sono esistite nel mondo prima di noi!Dove sono? Dove sono andate? Sono morte. - La morte ,che non tralascia nessuno ,le ha portate via.

******************************************************************************
Je ni resnice tako gotove,da človeka prestraši in mu oči odpre,kakor je ta,da bo moral umreti.
Za vse reči na svetu se najde zdravilo,le proti smrti ga ni.
Kakor v jeseni list za listom v zemljo pada ,tako padamo tudi mi drug za drugim v jamo te črne zemlje.
Mladi in stari,bogati in reveži.cesarji in navadni ljudje,vsi bomo morali zapustiti ta svet ,kadar se bo nit našega življenja pretrgala.
Oh koliko ljudi je že bilo pred nami na svetu in zdaj vseh tistih več nobenega!Kje so?Kam so šli?- Umrli so!-Smrt ,ki nobenega ne pozabi ,jih je pobrala.



tratto da Naše molitve  di Ivan Trinko: molitvenik za Beneške slovence 



Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade