avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

25 mar 2016

TURISMO FAMILIARE A PROSSENICCO

Grazie alla collaborazione con il «Lab.Rea» di Angela Zolli, realtà che si occupa di ricerca economica e antropologica, il Comune di Taipana/Tipana ha organizzato un laboratorio estivo per alcune classi dell’Università di Klagenfurt che si terrà nella struttura museale di Prossenicco/Prosnid. «Intanto – dice il vicesindaco, Alan Cecutti – abbiamo promosso due giornate dedicate ai bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, e per i loro genitori. L’iniziativa ha previsto una visita guidata nella piccola frazione, con ingresso al Museo fotografico, al Museo delle testimonianze della civiltà contadina, alla Casa nera e alla chiesa di San Leonardo dove si conserva una raro esempio di Madonna Vestita risalente al 1700». Primo incontro lo scorso 21 febbraio quando sono giunti 20 ragazzi con le loro mamme e i loro papà, provenienti da ogni parte della provincia di Udine, tutti molto interessati a conoscere questa realtà. «Un grazie a Sonia De Simon, appassionata scultrice locale che ha partecipato spiegando l’arte del decoro a intaglio dei bastoni in legno; i bimbi li hanno dipinti con tutta la loro fantasia e poi potranno usarli durante le passeggiate coi genitori». Per la merenda e l’aperitivo una tappa accogliente all’osteria al Centro. «Domenica, 6 marzo, invece, c’è stata la visita guidata con la collaborazione di Piero Carta, anche lui appassionato scultore prosseniccano che ha realizzato creazioni legate alla natura». È seguito un piccolo viaggio alla scoperta dei musei e della chiesa e, a chiudere, di nuovo, un momento conviviale. «Ringraziamo Daniela Borghetto che ci ha accompagnato, Martina Demo e tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa. Un grazie particolare ad Angela Zolli dell’associazione “Rea” per la splendida collaborazione e organizzazione – dice Cecutti –. Ritengo quanto mai opportuno che questi eventi vengano sostenuti anche in futuro, e incrementati con più giornate durante l’anno: è un modo per farci conoscere e per dare risalto alle nostre località». «Sono molte le difficoltà che si incontrano nel promuovere progetti del genere – sottolinea Cecutti – ma l’importante è crederci. È necessario puntare sul recupero della cultura locale, sulla valorizzazioni di percorsi turistici transfrontalieri con la vicina Slovenia a creare spazi per il relax e la salute della persona, sfruttando quanto la natura ci offre, come l’acqua del Natisone». Un invito, quindi, a conoscere il territorio di Taipana: dalle bellezze del Gran Monte, col rifugio gestito dal Gruppo Ana di Monteaperta, alle cascate del Rio Gorgons, alle sorgenti del Rio Bianco e del Natisone di Montemaggio- re, passando poi per le cascate del Bončič a Campo di Bonis, a quella della Čukula, tra Platischis e Prossenicco, fino al Museo della civiltà contadina. «La collaborazione intensa che si è creata in questi ultimi periodi col Comune di Kobarid ci dà la speranza di far rinascere percorsi abbandonati e il territorio transfrontaliero; vogliamo essere uniti nello sviluppo turistico per gli amanti delle escursioni, sia in mountain-bike che a piedi, nel comprensorio naturalistico del Natisone/ Nadiža».http://www.dom.it/turismo-familiare-a-prossenicco_druzinski-turizem-v-prosnidu/

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade