VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

03 apr 2016

Dobbiamo temere i Balcani? Droni, carri armati e pistole

articolo di Shpend Kursani
Perché quando si parla di terrorismo vengono sempre tirati in ballo i Balcani? Un editoriale
(Pubblicato originariamente su Pristina Insight il 28 marzo 2016)
Mentre si stanno verificando quasi mensilmente attacchi dell'Isis sul suolo europeo, un rilevante numero di media occidentali mette in rilievo nuove minacce e nuovi nemici per l'Occidente in generale, l'Europa in particolare. Un'Europa che sembra spaventata dalla frequenza degli attacchi. Un'Europa che sembra persa nel non riuscire a capire cosa e perché stia avvenendo. E questo è già di per sé sorprendente.
Oltre ai soliti sospetti verso il Medio Oriente lo sguardo viene rivolto anche ai Balcani, in particolare verso paesi a maggioranza musulmana come Bosnia, Kosovo ed Albania, ma anche verso altre ex repubbliche jugoslave. In vari articoli e dichiarazioni alla stampa i Balcani vengono descritti come “un problema in più” per l'Europa e luogo da cui potrebbe provenire una “potenziale minaccia terrorista”. Vi sarebbero due tipologie di minacce che arrivano dai Balcani: la prima riguarda le “armi dei Balcani” e la seconda “lo Jihadismo balcanico”.
Nel dicembre 2015 il settimanale TIME ha contribuito notevolmente nell'affermare nell'opinione pubblica questo collegamento. Argomentando che “l'Europa si trova ad affrontare una nuova minaccia” ha sottolineato come i terroristi degli attacchi nel novembre 2015 a Parigi abbiano utilizzato armi importate dai Balcani per commettere il loro orrendo crimine. Ha così presentato i Balcani come “la direttrice delle armi verso l'Europa occidentale”. Christophe Crépin, portavoce del sindacato di polizia francese Usa Police, ha dichiarato al TIME che “vi sono collegamenti tra il crimine organizzato e i terroristi e quel collegamento parte dai Balcani”. Il TIME poi prosegue nell'elencare alcuni attacchi commessi con armi leggere di tale provenienza contro individui, gruppi e luoghi in giro per l'Europa.

1 commento:

  1. Dobbiamo temere i Balcani? Droni, carri armati e pistole

    RispondiElimina


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *