avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

20 giu 2016

La poesia friulana (non) si è fermata a Eboli

Il poeta e scrittore friulano Maurizio Mattiuzza ha vinto a Eboli il concorso nazionale ‘Carlo Levi’ nella sezione poesia. La giuria, presieduta dallo scrittore e giornalista Pino Aprile, ha individuato in ‘Qualcosa di Sud’ - lirica che Mattiuzza ha dedicato al tema dello spaesamento vissuto dagli emigranti saliti verso le grandi fabbriche del Nord e poi rientrati in un meridione cambiato - la trama di un destino che riporta a uno degli esiti contemporanei della questione meridionale.

Una questione centrale nell’opera di Carlo Levi sin da quel suo primo grande romanzo che ha reso Eboli un luogo letterario per antonomasia e che è ora nuovamente al centro di un vivace dibattito culturale animato, tra le altre, da grandi voci come quella di Eugenio Bennato e dello stesso Pino Aprile.
Per il lavoro di Mattiuzza, già oggetto di altri importanti riconoscimenti in Italia, questa del premio Levi è, in qualche modo, la conferma di quella vocazione alla poesia narrativa che sta al centro de ‘La donna del chiosco sul Po’, suo ultimo libro, già Premio Colline di Torino 2014. Una raccolta in cui i temi dell’emigrazione e del lavoro, così come quello della frattura post-industriale, si impersonano in figure che pagano nella propria biografia tutto il peso della storia.
E’ così anche per il protagonista della poesia scelta dalla giuria di Eboli: un uomo che, dopo anni vissuti da operaio all’estero, rientra al suo uliveto e conosce una nuova fatica. Quella di collocare in un altro presente tutte le speranze di una vita.  La cerimonia di premiazione sì è tenuta nei giorni scorsi al Chiostro di San Francesco a Eboli.
Poeta e scrittore, Mattiuzza è una delle voci più significative della letteratura friulana contemporanea. Attivo dalla fine degli anni ’80, ha pubblicato diverse raccolte di poesia, con interventi critici di Luciano Morandini e del cantautore bolognese Claudio Lolli.
Ha anche scritto testi per Lino StraulinoRenzo Stefanutti e la band deiLuna e un Quarto, con cui ha pubblicato 'Oggi è sabato sera', ballata dedicata al pugile friulano Primo Carnera. Il suo ultimo libro ‘La donna del chiosco sul Po’ è anche nella terzina finalista del Premio Mario Soldati.
Andrea Ioime

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade