VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

14 ott 2016

Taipana può uscire dall’Uti - Tipana lahko iz Zveze izstopi

Insediato il 29 agosto scorso, quale commissario nominato dalla Regione Fvg alla temporanea guida del Comune di Taipana/Tipana dopo la caduta della giunta retta dal sindaco Claudio Grassato, Maurizio Malduca, già sindaco di Attimis/Ahten, dopo un mese e mezzo traccia un primo bilancio dell’attività condotta fino a oggi. «Il primo atto necessario, appena ho accettato la nomina, dopo tanto tempo lontano dall’attività politica e amministrativa, è stato quello di licenziare un importante documento contabile, il bilancio, che, approvato, ci permette di lavorare», dice. Poi la delibera di adesione all’Unione territoriale intercomunale (Uti) del Torre. «Con una logica molto semplice – afferma Malduca –: il commissario non può fare perdere fondi all’ente, in particolare per un Comune “piccolo” come quello di Taipana, per cui i fondi sono vitali. Va sottolineato, tuttavia, a onore del vero, che si tratta di un atto reversibile. La prossima assemblea civica, che sarà votata e scelta dalla popolazione nella primavera del 2017, potrà decide di uscire, se lo riterrà. Al momento credo sia molto più efficace essere dentro all’organismo Uti, per far sentire la propria voce e potersi esprime nell’assemblea, piuttosto che restare “fuori dalla porta”. Per quello che può incidere, ovviamente. Ma nell’Uti, tengo a precisare, non ci sono solo i Comuni grandi, ma pure tanti di quelli “piccoli”, che hanno una visione ed esigenze simili, vicine alla realtà di Taipana». E poi? «Si è lavorato subito per far partire in serenità l’anno scolastico 2016-2017, venendo incontro alle richieste che l’istituto comprensivo di Tarcento ci ha fatto. L’obiettivo, in questo caso, è quello, in prospettiva, di salvare la scuola dell’infanzia e la primaria a Taipana; si può salvarle solo attraverso la condivisione dei costi e dei servizi, e dandole qualità. Come Comune, quindi, mettiamo a disposizione risorse in termini di personale, ad esempio col servizio scuolabus, e di personale. Credo che la condivisione di intenti sia strategica, insieme alla Regione e all’Ufficio scolastico regionale; è un presidio fondamentale per il territorio. E riteniamo, infine, che l’insegnamento dello sloveno sia importante e dia maggiore valore aggiunto». Da lì, poi, Malduca ha operato per far partire le opere pubbliche: gli uffici sono impegnati tutti su questo fronte, per opere di protezione civile, asfalti, parcheggi, sistemazioni di aree e per un accesso al cimitero di Taipana. «Un altro impegno è quello di non perdere i fondi europei per il Parco fluviale del Natisone, inserito nel progetto Interreg». Il clima? «Devo dire che a livello di struttura siamo “pochi ma buoni”. C’è la massima collaborazione e mi ritengo fortunato, perché ho l’appoggio dei segretario e degli impiegati; come pure degli ex amministratori di maggioranza e di minoranza. Ho chiesto loro di offrirmi il loro aiuto, anche a livello di conoscenza del territorio, e l’ho ottenuto, in questa fase di transizione. Auguro alla futura amministrazione civica 2017 che porti avanti quanto necessario per risolvere i problemi che ci sono in questo bel paese montano».
Komisar Občine Tipana, bivši ahtenski župan Maurizio Malduca, govori o stanju na občine, ki jo trenutno vodi. Pred kratkim so tam sprejeli obračun in pristopili k Terski medobčinski zvezi. Z ozirom na slednjo odločitev Malduca pojasnjuje, da se bo nova občinska uprava, ki jo bodo izvolili leta 2017 spomladi, lahko premislila – oziroma, da se bo tudi lahko odločila za izstop iz Zveze. Po komisarju tipajske občine je poučevanje slovenščine v tamkajšnjih šolah pomembno.

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *