avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

01 nov 2016

Recuperate le ancone di Micottis - V Sedliščah so obnovili kapelici


È vero che Micottis non ha mai avuto una chiesa, nella sua storia, e neanche un cimitero. Per pregare, la gente del posto andava, e va anche oggi, o nella vicina Lusevera o, anche, nella contermine frazione di Monteaperta di Taipana, dove c’è il Santuario della Santissima Trinità, che unisce tutte le comunità della vallata e dei borghi per l’antico rito del Bacio delle Croci, o nella Parrocchiale, dove si organizzano sempre incontri ed eventi aggregativi nella sala ricavata sotto l’edificio sacro. E i suoi morti, la gente di Micottis, li ha sempre seppelliti a Lusevera.
In questo piccolo borgo montano, però, la popolazione ha voluto recuperare due ancone dedicate alla Vergine. Sono simboli e “spazi” sacri cui la gente è molto legata. Ecco allora la scelta di unire ancora una volta le forze, senza chiedere nulla a nessuno, per sistemarle e rimetterle a nuovo. Quella di Micottis di Sotto, perché il paesino è diviso in due abitati, è stata ritinteggiata sia all’esterno che con il recupero dell’immagine della Madonna nel vano interno. È stato installato un piccolo pannello solare, sistemato il tetto e realizzato un portoncino che si può aprire per mettere fiori e lumini, specialmente adesso, per il periodo in cui si ricordano i Santi e tutti i defunti.
La cappella del Borgo di Sopra è simile, sempre con l’immagine della Madonna, e di recente è stata riempita di piante e rose per il “gemellaggio” con la popolazione della frazione di Sammardenchia di Pozzuolo del Friuli. Questa ancona, rimessa a nuovo in ogni sua parte, ha anche un’altra particolarità. Ai suoi piedi, infatti, c’è una fonte.
Per raccogliere quell’acqua, cui la comunità locale riconosce grandi virtù benefiche, è stata creata negli anni una vasca-fontana: in questo modo ci si può dissetare direttamente sul posto, grazie al un boccale “appeso” sulla volta, o riempire delle bottiglie da portare a casa. Vicino alla fontana un antico lavatoio, in perfetto stato di conservazione, colmo d’acqua, che poi scarica lungo il vicino pendio, tra le case. Il lavatoio è coperto e protetto; anche se non viene più utilizzato, resta a memoria del duro lavoro delle donne di Micottis di un tempo, che qui lavavano i panni della famiglia.
V Sedliščah so domačini pred kratkim prostovoljno obnovili dve kapelici, ki sta posvečeni Mariji Devici in ki se nahajata v gornjem in v spodnjem delu vasi. V Sedliščah ni nikoli bilo nobene cerkve in vaščani se tako za mašo še vedno mudijo v Bardu ali v Tipani. Na dve kapelici so vsekakor zelo navezani in so ju obnovili prav zaradi tega.

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade