VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

13 set 2017

Cosa c’è nel Dom del 15 settembre

L’edizione del 15 settembre del quindicinale Dom pone in evidenza la questione dell’insegnamento dello sloveno in Val Canale, nelle scuole dell’infanzia e primarie di Ugovizza, Camporosso e Tarvisio. La Regione non ha assegnato i finanziamenti pe garantire continuità all’insegnamento, privando così 250 bambini di questa importante opportunità. Sul Dom l’indignazione e il disappunto dell’associazione don Mario Cernet, della Confederazione delle organizzazioni slovene-Sso e del partito sloveno Slovenska skupnost. «Sloveno a scuola opportunità per tutti» sottolinea il vicepresidente del Consiglio regionale Igor Gabrovec, che fa riferimento all’ipotesi di introduzione nelle scuole italiane dell’insegnamento della lingua e cultura slovena, ipotesi avanzata durante la sua recente visita in regione dal ministro all’Istruzione, Valeria Fedeli. Nell’editoriale il direttore responsabile, mons. Marino Qualizza, parte dal suo vissuto scolastico per sottolineare quanto sia importante avvicinare i bambini di Slavia friulana, Resia e Valcanale alla cultura e lingua slovene, indissolubilmente legate al territorio. La pagina di vita religiosa pone in primo piano la terza edizione della Giornata mondiale della preghiera per la cura del creato, che è stata introdotta da papa Francesco. Segue un articolo sulle celebrazioni a Porzus del 2 e 3 settembre nell’ambito del 162° anniversario delle apparizioni mariane. Lo scorso 8 settembre si è svolto il 42° pellegrinaggio tradizionale della Chiesa udinese a Castelmonte. Numerosa la partecipazione alla messa, arricchita da una lettura in lingua slovena e presieduta dall’arcivescovo mons. Bruno Mazzocato, che ha parlato della riforma diocesana. Successo della camminata alle cascate di Preloh organizzata a fine agosto a Masarolis dalla locale Pro loco. Si tratta della prima manifestazione promossa dal sodalizio e seguita all’allestimento del primo sentiero. La pagina riservata al rapporto dei giovani con la lingua è dedicata a Karen Bordon, originaria di Bordon nel comune di Prepotto, dove il locale dialetto sloveno è parlato dai più anziani ed è ancora vivo nel canto sacro e profano. Saltuario è l’uso della lingua slovena da parte dell’amministrazione comunale e da qualche anno è attivo l’insegnamento dello sloveno nella scuola primaria. «La viabilità di confine venga gestita dalla Regione», lo chiede il Comune di Taipana per i troppi disagi causati dal maltempo. Questo in primo piano nella pagina dedicata alle Valli del Torre. A Camporosso, in Valcanale, è stata celebrata una messa in occasione del primo anniversario dalla scomparsa di mons. Dionisio Mateucig, che è stato anche rettore del Santuario di Monte Lussari. Il 23 e 24 settembre l’evento «Profumi d’autunno a Resia» vi condurrà alla scoperta della vallata ai piedi del monte Canin. C’è grande attesa per la rievocazione storica di domenica 17 settembre sul Kolovrat della battaglia di Caporetto, cent’anni fa durante la prima guerra mondiale. Quasi 200 i protagonisti dell’evento, che avrà una dimensione internazionale, sarà sorvolato dagli aerei dell’epoca e si svolgerà con qualsiasi condizione atmosferica. L’appuntamento è per le 11 ed è organizzato dal circolo storicoculturale Triglav, dal museo di Kobarid e dal Comune di Tolmin. In primo piano nella pagina dello sport la Valnatisone, che ha iniziato bene il campionato di calcio con la vittoria netta sul Fulgor e si è qualificata agli ottavi di finale in Coppa Italia.
In ultima pagina un calendario denso di appuntamenti, tra i quali l’intitolazione il 15 settembre di una via a San Pietro all’architetto Valentino Zaccaria Simonitti, visite guidate alla mostra fotografica di Mario Magajna e della Cividale slovena e il Festival dell’escursionismo con un ricco programma di camminate nella vicina valle dell’Isonzo e nella Slavia friulana.

2 commenti:

  1. Cosa c’è nel Dom del 15 settembre

    RispondiElimina
  2. Cara Olga, se si vuole sapere qualcosa interessante bisogna passare da te.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *