Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2016

CINQUE anni di BLOG

Immagine
Oggi questo blog compie 5 anni,sì è proprio vero...Dopo tanti anni è ancora vivo e non mi sono ancora stancata  di aggiornarlo.Qualcuno dirà che copio solo articoli dal Novi Matajur e Dom,sì anche quelli,ma dove trovate una raccolta di articoli ,fotografie,poesie,testi,grammatica slovena e tanto altro ... Soltanto qui e non altrove! Cinque anni fa ero molto pessimista e non pensavo di riuscire a trovare abbastanza argomenti e notizie .Il blog è collegato a un gruppo https://www.facebook.com/groups/281997171952543/
 e  a una pag fb https://www.facebook.com/alta.val.torre/
In tutto sono stati scritti 2884 post, i commenti sono pochini ,ma vedo che le visite ci sono.Grazie a tutti i visitatori che mi consentono di continuare a pubblicare .


Visualizzazioni di pagine per paese



dal 1 dicembre 2011 al 30 novembre 2016  Visitatori Visualizzazioni di pagine Italia 119217 Stati Uniti 54008

L'organizzazione Gladio e l' etnocidio della Benecia non devono essere mai dimenticati!

Immagine
traduzione sommaria dell'articolo postato sotto

 Sono passati 30 anni  dall'etnocidio degli sloveni della Benecia, della Carnia,del Friuli  e  di Resia . Si tratta di storiche terre slovene nelle quali sono conservati elementi preistorici di etnogenetici sloveni.Per questo motivo negli ultimi due secoli, le reti  dei globalisti internazionali  europei, hanno creato  nuovi progetti  per la distruzione di antichi popoli soggetti a forti  assimilazioni. Sono passati 150 anni dal  plebiscito della Benecia (ottobre 1866), 70 anni dalla fondazione dell'organizzazione post fascista "O" (gennaio 1946) e 60 anni dall'istituzione dell'organizzazione fascista Gladio (ottobre 1956).L'inizio della distruzione di una tradizione antica degli sloveni della Benecia ha avuto inizio con l'arrivo di Napoleone e l'occupazione francese della Repubblica di Venezia nel 1797.
Napoleone cancellò la tradizione preistorica altamente organizzata  dell'organizzazione soc…

La fiera di Santa Caterina in Piazza 1° Maggio

Immagine
In Piazza Primo Maggio torna la tradizionale fiera udinese e quest’anno anche le giostre.
Davenerdì 25 a domenica 27 novembre 2016 ritorna a Udine la tradizionale Fiera di Santa Caterina in Piazza Primo Maggio – per i friulani Zardin Grant, con quasi 300 bancarelle di espositori.Dopo 30 anni il luna park torna in piazza Primo maggio,le giostre rientrano nella loro sede storica che avevano lasciato nel 1987.
La Fiera di Santa Caterina di Udine è la più antica della città, ancora in vigore, e tra le più antiche d’Italia. Fu infatti il Patriarca Marquardo di Randeck che il 4 novembre 1380 concesse a Udine di tenere una fiera in onore di Santa Caterina, per 5 giorni dal 24 novembre in poi. In precedenza si teneva nell’omonima località alla periferia di Udine, oggi in comune di Pasian di Prato. La fiera era dedicata a Santa Caterina d’Alessandria, martire del IV secolo (si presume che le sue date siano 287 – 304) che, secondo il martirologio cristiano, fu decapitata da Massimino Daia per non …

50 anni del giornale Dom

Immagine
Letos slavi svojo 50-letnico kulturno verski list Dom. Ustanovili so ga decembra 1966 beneški duhovniki Mario Laurencig, Emil Cencig in Valentin Birtig, da bi tudi s pomočjo glasila (najprej je bil medžupnijski bilten) širili bogastvo krščanske vere, domači jezik in kulturo, poudarjali pomen vrednot, potrebo po gospodarski rasti Nadiških dolin, predvsem pa povezovali duhovnike in vernike, da bi skupaj postali složna, močna in pogumna skupnost z jasno slovensko podobo. Ustanovitelji so namreč želeli prispevati k ohranjanju slovenske jezikovne in kulturne dediščine.
»Dom ni prazna beseda, je naše življenje,« je bilo zapisano v prvi številki verskega lista, v kateri so svojim bralcem razložili, zakaj so izbrali prav to ime. Časopis ima danes sedež v Čedadu, njegov odgovorni urednik pa je mons. Marino Qualizza.
Kako boste obeležili Domov jubilej?
“Najprej bomo imeli v nedeljo, 27. novembra, ob 11. uri slovesno mašo pri Devici Mariji na Krasu (Dreka), pridružil pa se nam bo tudi cerkveni pevs…

SI' o NO

Immagine
Sì o no questo
è il problema.
No alle pensioni
d'oro dei dirigenti,
sì all'aumento
alle pensioni minime,
no all'indiscriminata
visione di cronaca
nera ad ogni ora,
sì all'assistenza
delle persone fragili,
no ai tagli in sanità,
scuola e disabilità,
sì a leggi per scovare
gli evasori fiscali,
no alle tasse che aumentano,
sì a politici che pensino
al paese e non alle
proprie tasche.
No e sì,
se ne sente ogni giorno
nei media,ma tanto
o sì o no ,tutto
resterà come prima.

Si rompe l’unità dei sindaci sulla riforma degli enti locali

Immagine
“Premetto che, personalmente, non sarei uscito sulla stampa per fare propaganda politica. Tuttavia non nascondo che sono rimasto molto amareggiato dall’atteggiamento tenuto dai sindaci di Savogna e Stregna in merito alla ‘trattativa’ con i vertici della Regione sulla sorte delle valli del Natisone nella nuova riforma degli enti locali. Per questo ho preso carta e penna e indirizzato loro una lettera in cui, appunto, ho contestato la loro scelta di approvare una delibera di giunta in cui invitavano anche noi altri sindaci ad aderire all’Uti del Natisone.” Spiega così Mariano Zufferli, sindaco di San Pietro, l’origine della polemica scoppiata fra i sindaci che (ancora) non hanno aderito all’Uti e i colleghi valligiani che invece hanno scelto di approvare lo statuto del nuovo ente. Polemica emersa sul quotidiano locale per le dichiarazioni del capogruppo di opposizione di Stregna Mauro Veneto. La vicenda nasce con il documento con cui proprio l’amministrazione di San Pietro chiedeva all…

Rudolf Maister

Immagine
Il 23 novembre in Slovenia è una festa nazionale - il giorno di Rudolf Maister.Questo è uno dei più grandi figli della nazione slovena. Il suo ruolo eccezionale, è riconosciuto solo in parte, perché con la sua rettitudine e determinazione ha  strappato gran parte della Stiria e della Carinzia dalle mani tedesche.Un monumento (1987) si erge sulla piazza omonima a Maribor. Rudolf Maister e uno degli sloveni più importanti per Maribor proprio per il suo  grande contributo nel formare i confini settentrionali della Slovenia. Rudolf fu anche pittore e poeta.

prosnid

Immagine

ŠKRAT, ŠKARIFIČ,ŠKAFIČ - GNOMO

Immagine
Gli škrati nelle favole di un tempo ,erano dei piccoli ometti ,alti come un gatto,vestiti tutti di rosso e in testa avevano un berretto rosso.Vivevano sulle rocce dove c'erano le grotte e i precipizi.Dicevano che erano bambini  morti senza il battesimo.Se erano arrabbiati di notte facevano smarrire la strada alle persone,facevano dispetti ai cani ,spaventavano le mucche nelle malghe, distruggevano i covoni di fieno ed erba (lonice an kope),nascondevano il cibo ai pastori e ai boscaioli quando tagliavano la legna.Se le persone erano buone lo škrat aiutava a costruire gli arnesi  agresti e sapevano predire il brutto tempo.Nella Val Torre si chiama škarifič,è più alto dello škrat e ruba le pecore e le capre.Questi personaggi mitologici sono conosciuti in tutti i territori sloveni.

Chiusura con sorpresa alle grotte di Villanova di Lusevera

Immagine
Le Grotte di Villanova vi danno appuntamento all'anno prossimo! Grande evento di chiusura della stagione turistica della Grotta di Villanova (Lusevera): domenica 27 novembre dalle ore 11.00 musica e arte si fondono con la magia della grotta, dando vita a uno spettacolo senza eguali. I posti sono limitati, non aspettate a prenotarvi!! #FVGlive#weekendFVG
JsINTaPanzA
Località: Lusevera; Luogo: Grotta Nuova di Villanova - Villanova delle GrotteTipologia: Escursione; Musica; Visita guidata, promozione culturale; Data: Domenica 27 Novembre 2016Orario: 11:00Consigliato per: Tuttihttp://www.grottedivillanova.it Descrizione Domenica 27 novembre si chiuderà la stagione turistica della Grotta Nuova con un evento in prima assoluta. Uno spettacolo musicale e artistico all’interno della Grotta Nuova, sul percorso turistico. I visitatori potranno ammirare la bravura dei ragazzi dell’ARTEM, Associazione Regionale di Musicoterapia “Il Flauto Magico”.

Ritrovo alle ore 11 presso la reception/Ufficio …

Peter Semolič

Immagine
A volte si pensa che raccontare la quotidianità sia facile, anche con la poesia. Non lo è. Le piccole cose spesso ci sfuggono, fanno apposta a non farsi vedere, le sottovalutiamo, le guardiamo con lenti sfuocate. Peter Semolič – uno dei poeti più importanti di quella generazione che per prima in Slovenia ha scoperto di essere indipendente e libera, anche dalle ‘maglie’ della scrittura tradizionale – anche in queste liriche riesce dove pochi: ci regala uno sguardo sospeso sulle nostre vite, ci sottolinea la forze di quanto resta istantaneo, ci sottrae al pensiero che la vastità del mondo sia la vastità del nostro essere al mondo. nota e traduzioni di Michele Obit

Obiski / Visite

popoldne na vrtu za neko hišo pod neko češnjo škorci so jo obrali do kosti
pogovor o nevsakdanjih rečeh visoki travi, košnji žganje, porjavelo od vloženih sliv
nekoliko vstran tesana klop pod grmom skrivni kot “za trenutke, ko si jezen na ves svet” Lavrica, 9. junij 2007