avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

21 feb 2017

IL 21 FEBBRAIO È LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE



Viene celebrata ogni anno a partire dal febbraio 2000 per promuovere la diversità e il multilinguismo. È la Giornata Internazionale della Lingua Madre, proclamata dalla Conferenza Generale dell’Unesco per tramandare e preservare la propria lingua natia.
Si va verso la globalizzazione e parlare alcune lingue sotto molti aspetti è diventato fondamentale, eppure è proprio per questo motivo che l’Unesco celebra questo evento.
Secondo un suo studio, nel giro di 50 anni la metà delle lingue parlate nel mondo, scompariranno: le 83 considerate dominanti sono parlate dall’80% degli abitanti del pianeta mentre il restante 20% si divide le oltre 6.900 rimaste, ma di queste, secondo i linguisti, ne moriranno 25 all’anno (una lingua muore quando viene assorbita da quella di una cultura più potente o quando scompare l’ultimo uomo che la parla).
Attraverso quest’iniziativa si vuole invece sviluppare la consapevolezza delle tradizioni di ogni popolo in modo da ispirare solidarietà, tolleranza e dialogo.
Il tema dell’edizione 2016 è proprio: “L’inclusione nell’educazione e attraverso l’educazione. La lingua conta”.
Importante è, infatti, sottolineare che la lingua madre non deve essere nascosta poiché rappresenta un involucro protettivo ed essenziale.
Nelle scuole italiane sono iscritti numerosi alunni la cui lingua madre non è l’italiano e che sviluppano nel tempo una condizione di bi o plurilinguismo. Spesso non si giudica positivamente tale situazione (si tende a pensare che la madrelingua debba essere dimenticata per poter apprendere con efficacia l’italiano) e i bambini figli di immigrati vivono una situazione di disagio se il messaggio che gli viene inviato è: “se non sai l’italiano, non sai, in generale”. Il bilinguismo dei bambini rappresenta invece un arricchimento e una chance di molteplicità che può contrastare le prime difficoltà di ambientamento e l’iniziale smarrimento.
http://www.indire.it/memorysafe/news/il-21-febbraio-e-la-giornata-internazionale-della-lingua-madre/

1 commento:

  1. IL 21 FEBBRAIO È LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE

    RispondiElimina


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade