avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

lingua e identità etnica

lingua e identità etnica

07 feb 2017

Ospedale di Cividale, inaugurato il Centro di assistenza primaria



È uno dei punti più qualificanti della riforma sanitaria regionale e alla fine di questo mese, il prossimo 24 febbraio, diventerà operativo al cento per cento. Il Centro di assistenza primaria (Cap), al piano terra dell’ospedale di Cividale, sarà la base operativa del lavoro di equipe di 14 medici di famiglia (sui 21 che operano nel distretto) che, già nel marzo 2016, hanno istituito la medicina di gruppo.  “Una rivoluzione per la medicina generale, un nuovo metodo di approccio per la sanità, in grado di rispondere alle esigenze degli utenti che si fanno sempre più complesse in particolar modo in un territorio come quello del cividalese e delle valli del Natisone” ha commentato, lo scorso 30 gennaio, a margine del taglio del nastro per i locali del Cap, l’assessore regionale alla salute Maria Sandra Telesca. “Una risposta chiara anche a chi ci accusa di voler chiudere l’ospedale di Cividale” ha poi aggiunto la presidente Debora Serracchiani nel corso della cerimonia.
Il centro di assistenza primaria, ha infatti spiegato il direttore del distretto sanitario Luigino Vidotto, svolgerà funzioni di prevenzione e cura programmata, indirizzando i pazienti a seconda delle esigenze di ciascuno grazie al continuo scambio di informazioni fra i medici che hanno aderito al progetto.
Al momento l’assistenza sarà garantita per otto ore continuative dal lunedì al venerdì, ma l’obiettivo è quello di arrivare a 12. Nel centro opererà personale infermieristico e al più presto ci sarà anche uno psicologo. “Il Cap non sostituisce la medicina di emergenza”, ha anche chiarito Telesca. “Sarà in grado però di contribuire a risolvere i problemi di accesso al Pronto soccorso e all’ospedale di Udine, programmando le cure che possono essere prestate a questo livello”.
Il sindaco Stefano Balloch, che ha parlato anche da presidente dell’Uti del Natisone, ha ringraziato l’amministrazione regionale “per l’attenzione dimostrata nei confronti di questo territorio fragile. L’aperura del Cap costituisce un’inversione nel trend che in questi ultimi anni ha depauperato i servizi dell’ospedale di Cividale”.
Mauro Delendi, direttore generale dell’Azienda sanitaria di Udine ha infatti precisato che “per l’adeguamento dei locali del Cap che inauguriamo oggi e i lavori per la ristrutturazione delle sale operatorie, la Regione ha investito in questa struttura di Cividale circa 470mila euro”.

1 commento:

  1. Ospedale di Cividale, inaugurato il Centro di assistenza primaria

    RispondiElimina


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade