avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

11 set 2012

Chiesa di S.Giorgio-Bardo



La chiesa parrocchiale di San Giorgio.

Sembra che fin dal XIV secolo sul colle sorgesse un edificio sacro.Ci sono inoltre testimonianze certe di una precedente chiesa del 1300, in stile gotico.  Ma la prima chiesa di cui si hanno maggiori notizie venne eretta tra il 1738 e il 1748. Era una chiesa di piccole dimensioni con annesso il cimitero.
Una nuova chiesa venne in seguito costruita al suo posto, su progetto di Girolamo D'Aronco, tra il 1859 e 1863 e consacrata nel 1898.
Purtroppo il terremoto del 1976 l'ha completamente distrutta.
Negli anni seguenti, su progetto dell'arch. Gianni Avon è stata costruita una nuova che conserva le opere della chiesa precedente, che si sono salvate.E' stata inserita la memoria materiale delle tre chiese precedenti: a sinistra, vicino alla grande finestra, sono murati due mascheroni gotici. Una lapide in latino e sloveno ricorda l’edificio precedente.
All’interno, troviamo subito un fonte battesimale in pietra del 1738, opera di Antonio de Montegnacco.
Ancora, una pala d'altare dipinta nel 1776 da Francesco Colussi, raffigurante la Madonna col Bambino e i Ss. Giorgio, Andrea, Valentino e Margherita, ma con modesti risultati.
Un'altra pala rappresenta la Madonna col Bambino e risale al XIX secolo. L’organo risale alla metà del XVIII secolo, come si evince da una scritta: “Octavum quartum opus M. Petri Nachini anno 1743”.
Nel 1994 è stata istallata e benedetta una caratteristica Via Crucis con immagini di tipo bizantino e scritte in po našim.
 La Via Crucis, dipinta su quattro pannelli di legno di 40 x 110 cm. nello stile delle icone alla maniera orientale e slava. 
 In quest'opera la comunità  cristiana di Lusevera legge la sua storia come la strada della fedeltà alla Parola, percorsa di generazione in generazione, in un'ascesi quasi sempre dolorosa, ma che ha il suo sicuro esito nella risurrezione.
dal web











 

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade