dai diari di don Antonio Cuffolo

Cento anni fa la Prima guerra mondiale
6 luglio 1915
"Verso sera incomincia ad arrossirmi il naso per una specie di erisipola".

5 luglio 1915
"Verso sera, mentre avevo adagiato le malconce ossa all’ombra di un cespuglio socchiudendo gli occhi per chiamare il sonno, un 305 piombò con quanto aveva in gola nel mio accampamento e precisamente usò la speciale gentilezza alla mia tenda che fu conciata come lo si può immaginare. Gran fuggi fuggi di cavalli e… asini. Nessun morto. Poco dopo il re, causa forse indiretta di quel brutto tiro, venne a visitare l’iniquità commessa da quel furfante, ma io non potei supplicare una medaglia perché allora non ero presente".

Tratto dai diari di don Antonio Cuffolo

Commenti

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

Post popolari in questo blog

Come disinfettare le mascherine usate - Koronavirus, tako razkužimo maske

ARTE VACANZA 7° EDIZIONE" di ACQUERELLO, FOTOGRAFIA, PERCUSSIONI, PITTURA, SCULTURA, ATELIER TEATRALE E DANZA

La palestra di arrampicata a San Leonardo