avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

02 giu 2016

Festa della Repubblica, perché è il 2 giugno

70 anni fa il referendum che cambiò volto al paese, decretando la fine dell’era monarchica. Ecco i festeggiamenti
La Festa della Repubblica italiana si celebra il 2 giugno. Infatti è l’occasione per rinnovare il senso di un passaggio storico per il nostro paese (come ci ricorda anche il doodle di oggi): il referendum del 2 giugno 1946, con il quale gli italiani chiusero la pagina della monarchia e aprirono alla Repubblica, oltre a votare i deputati che avrebbero preso parte all’Assemblea costituente.
La Repubblica vinse con il sostegno di 12.717.923 voti contro i 10.719.284 voti monarchici, ma fu un voto che vide un paese sostanzialmente spaccato, con il Sud a premiare il regno e il Nord ad ambire alla repubblica. Non mancarono, come da prassi, polemiche e sospetti: il 18 giugno 1946, la Corte di Cassazione proclamò la nascita della Repubblica italiana, ma il re Umberto II si era già risolto per l’esilio, malgrado il ricorso e l’attesa di un verdetto definitivo.
Il 2 giugno fu una data storica anche per un altro motivo, assolutamente primario: fu la prima partecipazione delle donne al voto, in ritardo rispetto ad altre realtà europee e non.
Una tradizione, quella della Festa, partita nel 1948, che è stata ristabilita in questa data come giorno di festa nazionale con annesse celebrazioni dal secondo governo Amato con la legge 336 del 20 novembre 2000.
Tradizionali festeggiamenti a Roma, con la deposizione della corona d’alloro all’Altare della Patria da parte del presidente della Repubblica e poi dalle 10:00 ai Fori imperiali, la parata che vede passare in rassegna i corpi dello Stato. Più rilassato invece il clima al pomeriggio quando dalle 15:00 alle 19:00, si apriranno al pubblico i Giardini del Palazzo del Quirinale, con l’esecuzione dei complessi bandistici dell’Aeronautica Militare, della Marina Militare, della Guardia di Finanza, dell’Esercito Italiano, della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.
Anche su internet si celebra la Festa della Repubblica. Da mezzanotte del 2 giugno, infatti, il motore di ricerca Google ha deciso di dedicare a questa ricorrenza uno dei suoi ormai celebri doodle.

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade