avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

12 mar 2017

Provinciale del Cornappo, servono 8 milioni di euro Paola Treppo


TAIPANA
È l’importo complessivo per completare circa 3350 metri lineari di barriere e per l’intervento chiesto dal Comune
«La viabilità riveste un ruolo strategico in tutti i comuni e in particolare in quello di Taipana, sia per garantire condizioni di sicurezza per i residenti sia per agevolare i flussi turistici. Non meno importante è il ruolo che la viabilità assume nei rapporti transfrontalieri, oggi più di sempre necessari allo sviluppo integrato e sistemico dei territori al di qua e al di là del confine. Registro con piacere che nell’Uti del Torre siamo tutti concordi nel ritenere non solo la viabilità principale, ma anche la secondaria, una priorità nella negoziazione delle risorse a favore del territorio con l’amministrazione regionale».
Sono le parole del commissario del Comune di Taipana, Maurizio Malduca che, dalla data del suo insediamento, ha rivolto particolare attenzione anche all’annosa questione delle strade e a quella degli smottamenti.
Nei primi giorni dello scorso mese di gennaio, Malduca ha segnalato alla Direzione centrale delle infrastrutture e del territorio della Regione le criticità che si riscontrano in particolare sulla strada provinciale 38 “del Cornappo”; nella missiva ha chiesto lumi sugli interventi eseguiti in passato sul tratto, chiedendo pure la sua messa in sicurezza in tempi brevi, proprio a tutela dei residenti e di chi percorre la sp38 come turista. A rispondere al commissario, facendo il quadro sulle opere eseguite lungo la provinciale, è stata la Protezione civile Fvg che conferma, in prima battuta, la criticità tra la frazione di Torlano di Nimis e il territorio del comune di Taipana.
I problemi sono legati essenzialmente alla caduta di massi dai versanti sulla carreggiata sottostante. Da parte della Provincia, negli anni passati, sono stati eseguiti quattro interventi di costruzione di barriere paramassi, per uno sviluppo complessivo di circa 600 metri.
Restano da completare circa 3350 metri lineari di barriere, per un costo stimato di 7 milioni di euro, cui si aggiunge l’intervento segnalato dal Comune di Taipana, per un milione e 400mila euro.
Le opere di messa in sicurezza saranno programmate da parte del Servizio viabilità di interesse locale e regionale sulla base dei finanziamenti messi a disposizione dalla Regione. Nel frattempo lo stesso Servizio esegue, con cadenza annuale, dei monitoraggi dei versanti a monte della strada ed esegue degli interventi di disagio dei massi pericolanti. La viabilità viene controllata ogni giorno dai cantonieri.
dom del 28/02/2017

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade