L'identità cancellata



Elenco cognomi tratto dal libro introvabile di Paolo Politi

Tra i colpi d'ingegno del fascismo nella cosiddetta Venezia Giulia c'è anche un colpo di spugna che non è per niente conosciuto nel resto dell'italico stivale, e che le scuole si guardano bene dall'insegnare o da rendere noto, così, non tanto perchè ormai serva a molto, ma un tanto per verità storica.
Con il colpo di spugna infatti, la popolazione della suddetta nuova regione, da multietnica e multiculturale quale era, diventa in pochi anni italianissima grazie alla "restituzione" in forma italiana di tutti i cognomi.
Dal momento che non mi piace parlare a venvera, a differenza di altri, che basano le loro tesi sul sentito dire, in molte parrocchie dell'Istria e del Quarnero è possibile consultare registri che riportano atti di nascita o di matrimonio dove la quasi totalità dei cognomi è riportata con la ch finale o con la ć (che in croato corrisponde alla ch), dipendeva dalle origini del prete o del parroco, mentre a Trieste basta richiedere un registro del cimitero di S. Anna o dei vecchi atti del catasto precedenti al 1918 per constatare quello che sostengo, quindi? Cosa è stato restituito?
Tutte le schede riguardanti l'italianizzazione dei cognomi è conservata totalmente all'Archivio di Stato di Trieste in via La Marmora.
C'è da aggiungere che ci fu qualcuno che richiese l'italianizzazione del cognome, chi per convinzione patriottica, chi per meglio presentarsi nei confronti dei nuovi "padroni", la tessera del PNF chiudeva il cerchio.
Riporto una lista di cognomi tratta dal libro del Prof. Paolo Parovel "L'identità cancellata".
Per inciso anche il libro è stato "cancellato" perchè è quasi impossibile da trovare.

foto da un post di Sergio Cisco su fb

Commenti

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

Post popolari in questo blog

Come disinfettare le mascherine usate - Koronavirus, tako razkužimo maske

La palestra di arrampicata a San Leonardo

In onda sulla giusta frequenza