avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

18 mar 2014

La cascata di Crosis



Dalla fine dell'800 lungo i maggiori corsi d'acqua, sorse una moltitudine di impianti idroelettrici con strutture sempre più efficienti.Risalgono agli anni 20 le centrali della Val Resia,nel 1897 nel Torre fu costruita la centrale di Crosis per rifornire d'acqua il cascamificio di Bulfons, di circa 900 kw . Nel 1905 quella di Vedronza di 130 kw e
negli anni 50 nel Cornappo fu eretta la centrale di Torlano di oltre 1900 kw.
Malignani fu  un pioniere nello sviluppo dell'energia idroelettrica, fondamentale in un paese, come l'Italia, tradizionalmente povero di fonti di energia fossile. Iniziò costruendo centrali termoelettriche ed idroelettriche sui salti delle rogge cittadine, ancora insufficienti per le esigenze di consumo.
Il Friuli era però caratterizzato da corsi d'acqua di carattere discontinuo, quasi torrentizio, difficili da sfruttare per aver una fonte di energia stabile e continua. Fu così che fece costruire una diga a Crosis e successivamente tra il 1906 e 1907 una centrale idroelettrica a Vedronza  che sfruttava le acque del torrente Torre.

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade