avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

20 set 2012

Il vicepremier e ministro sloveno Ljudmila Novak nella Terska dolina.

Il vicepremier e ministro sloveno per gli sloveni all'estero, Ljudmila Novak ,nei suoi due giorni di visita in Benečia si è incontrato con le autorità e gli operatori culturali di Bardo e Taipana.A Bardo è stato accolto dal sindaco Guido Marchiol che ha affermato che l' interesse per la lingua slovena è in crescita, soprattutto per il dialetto. Sempre più persone si stanno rendendo conto dell'importanza della conoscenza della lingua letteraria. Da qui, il desiderio di fondare una scuola bilingue in cui i bambini possano imparare la lingua standard.Tutti i genitori del Comune hanno appoggiato questa proposta.Marchiol ha parlato anche del collegamento con la Slovenia e la collaborazione con i comuni limitrofi. A Bardo la Novak ha visitato il museo etnografico e la chiesa, nella quale la "Via Crucis" ha le iscrizioni in dialetto.Poi la delegazione è andata a Taipana dove è stata accolta dagli amministratori locali e da numerosi abitanti del paese. Il sindaco Elio Berra ha parlato dei problemi della comunità montana:soprattutto la mancanza di investimenti in quanto gli imprenditori si spostano in pianura dove la logistica è più favorevole. Comunque ,in questo periodo di crisi, molte famiglie giovani decidono di trasferirsi a Taipana ed altri paesi del comune, per cui c'è la speranza che la situazione migliori.Il sindaco ha inoltre sottolineato l'eccellente collaborazione con i comuni sloveni, in particolare Kobarid (Caporetto). Per lo sviluppo complessivo del territorio sarebbero necessari migliori collegamenti che avrebbero certamente un impatto positivo nel settore del turismo.Il ministro al termine della sua visita ha detto che è molto contento di aver conosciuto queste realtà,dove molte persone stanno lottando per conservare le loro radici e la cultura slovena.La Novak ha anche espresso la sua soddisfazione per la proficua collaborazione tra le amministrazioni comunali italiane e slovene . Il Ministero sloveno è pronto a sostenere tutte le iniziative per la conservazione della lingua e cultura slovena.  
Traduzione e adattamento dall'articolo del Novi Matajur 
http://www.novimatajur.it/main.php

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade