VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

01 ott 2012

Le mazze di tamburo-Macrolepiota procera


Ieri giornata prettamente autunnale in cerca di funghi in Val Torre.Chiodini neanche l'ombra,nemmeno porcini o porcinelli,solo mazze di tamburo.
https://it.wikipedia.org/wiki/Macrolepiota_procera

La mazza di tamburo


 nome scientifico Macrolepiota procera, è un fungo mangereccio dalla carne molto prelibata.
Si utilizza solo il cappello che solitamente viene cucinato impanato. Si devono raccogliere solo funghi allo stadio giovanile e, in caso si volesse usare anche il gambo, è

possibile, dato la sua consistenza un po' fibrosa, tritarlo finemente ed utilizzarlo nella preparazione dei sughi.
Per il suo caratteristico aspetto, la mazza di tamburo con cappello aperto, non può essere confusa con alcuna specie velenosa. Bisogna invece prestare un po’ di attenzione quando il fungo è ancora molto giovane poiché può essere confuso con esemplari dello stesso genere e per giunta velenosi,anche mortali.Il termine deriva dal latino "procerus e significa letteralmente "cresciuto di più"proprio a testimoniare le dimensioni di questo fungo.



Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *