avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

07 nov 2012

LIPA/TIGLIO



Il  tiglio(tilia) è un genere di piante della famiglia delle Tiliacee originario dell'emisfero boreale. .
Il nome deriva dal greco ptilon (= ala), per la caratteristica brattea fogliacea che facilita la diffusione eolica(attraverso il vento) dei grappoli di frutti.
Sono alberi di notevoli dimensioni, molto longevi (arrivano fino a 250 anni), dall'apparato radicale espanso, profondo.
Possiedono tronco robusto, alla cui base si sviluppano frequentemente numerosi polloni, e chioma larga, ramosa e tondeggiante.
La corteccia dapprima liscia presenta nel tempo screpolature longitudinali.
Ha foglie alterne, asimmetriche, picciolate con base cordata e acute all'apice, dal margine variamente seghettato.
I fiori, ermafroditi, odorosi, hanno un calice di 5 sepali e una corolla con 5 petali di colore giallognolo, stami numerosi e saldati alla base a formare numerosi ciuffetti; il pistillo è unico con ovario supero pentaloculare; sono riuniti a gruppi di 3 (o anche 2-5) in infiorescenze dai lunghi peduncoli dette antele (cioè infiorescenze in cui i peduncoli fiorali laterali sono più lunghi di quelli centrali). Le infiorescenze sono protette da una brattea fogliacea ovoidale di colore verde-pallido, che rimane nell'infruttescenza e come un'ala agevola il trasporto a distanza dei frutti. Questi sono delle nucule ovali o globose, della grossezza di un pisello, con la superficie più o meno costoluta, pelosa e con un endocarpo legnoso e resistente, chiamata carcerulo.

Proprietà dei fiori di tiglio


I fiori di questo profumatissimo albero contengono un olio essenziale, saponine, mucillaggini, zuccheri ed un alcaloide ad azione sudorifera. 
Le proprietà medicinali della pianta sono sedative, antispasmodiche, emollienti e antireumatiche. Contro l’insonnia e gli stati di agitazione ottimo rimedio sono i bagni di tiglio. Si lascia in infusione una manciata di fiori per una notte e il giorno successivo si fanno sbollentare in un paio di litri d’acqua. si filtra spremendo bene la droga e si prepara il bagno con l'acqua tiepida. 
Le proprietà calmanti del tiglio si espletano anche nella confezione di impacchi di foglie, caldi o freddi, particolarmente consigliati contro le emorroidi infiammate. L’infuso di tiglio viene usato oltre che come sedativo anche come bando sudorifero e antiflogistico. 
Per uso cosmetico l’infuso di un cucchiaio di fiori fatti riposare in un pentolino d’acqua bollente per 10 minuti e applicati a mò di compresse sul viso, sono un rimedio contro la stanchezza degli occhi. Per i piedi gonfi lo stesso infuso viene messo in una bacinella e diluito con acqua calda per fare pediluvi.
fonte:web

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade