avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

25 set 2013

Giovedì 26 il convegno a Udine su lingue, identità e leggi di tutela



Giovedì 26 settembre è la Giornata europea delle lingue, proclamata nel 2001 dal Consiglio d’Europa con il patrocinio dell’Unione Europea. Lo scopo è di incoraggiare l’apprendimento e la promozione delle lingue, comprese quelle meno diffuse e di minoranza, per migliorare il plurilinguismo e la comprensione interculturale, rafforzando nel contempo il rispetto della diversità culturale e linguistica.
Non è dunque un caso se proprio nella giornata del 26 settembre si terrà a Udine, nella sala convegni di Palazzo Antonini, un convegno di studio che metterà a fuoco i temi della lingua (minoritaria), dell’identità e delle leggi di tutela riferite alle comunità del nostro territorio: slovena, friulana, tedesca ed italiana in Slovenia.
“Dalla legge all’identità attraverso la lingua?”. Questo il titolo del convegno, organizzato da circolo di cultura Ivan Trinko di Cividale, nell’ambito del progetto LEX -  Analisi, applicazione e sviluppo della tutela delle Minoranze in Italia e Slovenia (2011-2014), cofinanziato dal Programma di cooperazione transfrontaliera Italia–Slovenia 2007-2013.
I lavori avranno inizio alle ore 9 con l’intervento del project manager del progetto Livio Semolič. Nella prima parte, moderati da Roberto Dapit dell’Università di Udine, interverranno Marianna Kosič dell’Istituto di ricerca sloveno - Slori, Roberto Bonifacio dell’Unione Italiana, Franco Finco della Società Filologica Friulana e Alfredo Sandrini dell’Associazione Kanaltaler Kulturverein della Val Canale.
Successivamente Matejka Grgič, direttore scientifico di Slovik, Marco Stolfo dell’Università di Udine, il giornalista Ace Mermolja, il sen. Miloš Budin ed il presidente della Giunta esecutiva dell’Unione italiana Maurizio Tremul interverranno sul tema della normativa di tutela e della conservazione dell’identità e della lingua. Modera la giornalista Iole Namor.
http://www.novimatajur.it/main.php?page_id=articolo&id=2478
 
 
 
Giornata Europea delle Lingue 2013
Mostre, conferenze, workshop, rappresentazioni dal vivo, proiezione di cortometraggi in tutta Europa per celebrare la giornata del 26 settembre
 
Il Consiglio d’Europa ha dichiarato l’anno 2001 "Anno europeo delle lingue". Da allora, ogni anno, il 26 settembre viene festeggiata la "Giornata europea delle lingue", per riconoscere ed evidenziare l’importanza dell’apprendimento permanente delle lingue e per ricordare che la diversità linguistica e culturale è un’opportunità di arricchimento, di crescita personale, di scambio interculturale e di avvicinamento tra i popoli. L'Europa possiede un vero e proprio patrimonio contando su 23 lingue ufficiali e oltre 60 comunità autoctone che parlano una lingua regionale o minoritaria. Il mondo dell'educazione, promotore dei diritti umani e di quelli linguistici, crede nei molteplici benefici del plurilinguismo e in occasione di questa giornata si adopera per promuovere il riconoscimento e l’insegnamento delle lingue madri degli alunni, incluso quello delle minoranze linguistiche o etniche, come diritto alla costruzione della propria identità nei vari contesti scolastici e sociali.
http://www.minoranzelinguistiche.provincia.tn.it/notizie_minoranze/notizie_estere/pagina92.html

può interessare anche:
http://www.dom.it/giornata-europea-delle-lingueemevropski-dan-jezikovem/

Nessun commento:

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade