avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

VOTAMI

classifiche

saluti

saluti
lingue parlate in fvg

14 lug 2015

Qualche riflessione sull'Islam

Post condiviso
Una campagna mediatica senza precedenti tende a criminalizzare una grande religione e in alcuni territori della nostra Regione si giunge perfino a collegare l'arrivo dei richiedenti asilo pakistani e afghani con un progetto occulto di islamizzazione progressiva dei paesi del Friuli. In realtà, chiunque abbia un minimo di buon senso non potrebbe associare le imprese criminali di un piccolo gruppo di terroristi finanziati non si sa bene da chi con una fede dalle radici molto profonde che coinvolge attualmente circa due miliardi di persone che vivono - nella stragrande maggioranza dei casi pacificamente - in ogni parte del mondo.
Ciò che invece dovrebbe far riflettere è un fenomeno del quale si parla poco, il fascino che l'Islam esercita sulle nuove generazioni del continente europeo. Per molti ragazzi la parola del Corano e soprattutto la meditazione dei sufi coincidono con la scoperta di una spiritualità e una saggezza di vita ormai quasi totalmente dimenticate nell'effimero mondo della cosiddetta civiltà occidentale. Vi ritrovano insegnamenti di vita, indicazioni precise su come vivere i propri sentimenti, soprattutto un'idea del divino talmente elevata da rendere loro impossibile perfino pronunciarne il nome. In particolare si sentono richiamati a un'etica della responsabilità dove le scelte del bene e del male non sono determinate dall'obbedienza a un'autorità esterna bensì alla propria coscienza chiamata a risponderne soltanto davanti all'"Onnipotente Misericordioso".
Qualcuno dirà: ma non c'era già la proposta cattolica, con il suo catechismo, i comandamenti e le altre regole morali? O altri invocheranno la nobiltà della morale laica che si è diffusa ovunque dai tempi della Rivoluzione Francese in poi...
Appunto, questi soggetti che hanno determinato la cultura di una parte significativa del Pianeta per tanti secoli, dovrebbero domandarsi perché il mondo giovanile si senta attratto oggi da una proposta che percepisce - forse perché i canali tradizionali hanno continuato a proporre una caricatura dell'autentica fede cristiana o della validità dei principi dell'uguaglianza, della fraternità e della libertà - come una risposta autentica e convincente al bisogno di amore, di verità, di una luce in grado di illuminare tutti i recessi della vita.
Da una parte quindi si fa di tutto per instillare nella mente della gente la perversa idea della presunta inferiorità e pericolosità dell'Islam, dall'altra non ci si accorge di quanto questa religione stia entrando nel cuore delle persone. E non certo per un "comblotto" finanziato dai paesi dell'opec, ma per la capacità di rispondere ai problemi più veri dell'esistenza umana.
ab
http://forumgorizia.blogspot.it/2015/07/qualche-riflessione-sullislam.html?showComment=1436867688660#c1641019740878324720

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

net parade