VOTAMI

classifiche

avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza del lettore. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso . Per le informazioni sulla Privacy leggere la Google Policies Privacy

Se continui nella navigazione accetti il loro uso. OK | Per +INFO

21 nov 2015

Domani a Lusevera/Bardo un concerto di San Martino speciale

Pavle Merkù
1927-2014
 Domani 22 novembre alle ore 15,30 nella chiesa di San Giorgio/Sveti Jurij di Lusevera ci sarà il concerto di San Martino che quest'anno sarà tutto dedicato a Pavle Merkù compositore,etnomusicologo, studioso  e ricercatore della parlata slovena dell'Alta Val del Torre .L'iniziativa è stata promossa  dal Centro Ricerche Culturali di Bardo in collaborazione con il coro di Grosuplje (Slo) Biser e del Barski oktet.
Ospite d'eccezione sarà la flautista Orsola Banelli neodiplomata a pieni voti al conservatorio di Udine J.Tomadini con una tesi dal titolo "Pavle Merkù:cultura e musica al confine italo-sloveno".Oltre a presentare brevemente il suo lavoro,Orsola interpreterà il brano del compositore  triestino
"Pesem in ples/ Canzone e danza" scritto per flauto solo.
Il professor Merkù,nel corso degli ani '70,passò molto tempo in Terska e Karnajska dolina e registrò le testimonianze,i canti e le filastrocche di tanti valligiani.
Durante il mandato del sindaco Maurizio Mizza,il comune di Bardo pubblicò il libretto per bambini "Po našim "e la preziosa ricerca "Toponomastica nell'Alta val Torre ".Inoltre cominciò la stesura di un glossario del dialetto sloveno del Torre.Tuttavia ,a causa di una malattia che gli indebolì notevolmente la vista,non riuscì a concludere il lavoro.Donò tutto il materiale alle professoressa Liliana Spinozzi Monai affinchè lo pubblicasse,una volta conclusa la certosina operazione di catalogazione dei termini.
Sulla pagina internet www.micottis.it/11/mic_glossario/multimedia_film_wmv.html è visibile un'interessante intervista a Pavle Merkù che racconta la sua "avventura culturale"nell'Alta Val Torre."
Mi sono tanto appassionato - racconta Merkù-perchè ho avuto modo di registrare cose rare... Mi ha colpito molto la musicalità del dialetto del Torre.I dialetti sloveni che hanno conservato il loro aspetto musicale sono solo 3:il dialetto della Carniola inferiore,il dialetto del Natisone e il dialetto del Torre...La gente inconsapevolmente,mi ha donato un tesoro".
Barski oktet



Novi Matajur del 18 novembre 2015

1 commento:

  1. Domani a Lusevera/Bardo un concerto di San Martino speciale

    RispondiElimina


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *