12 mag 2018

Sibau raddoppia le preferenze, Shaurli primo del Pd nel collegio di Udine



Trieste piazza Oberdan
Giuseppe Sibau (Autonomia responsabile) e Cristiano Shaurli (Partito democratico), in attesa dell’ufficializzazione dei dati, faranno parte anche del nuovo Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. Detto della nettissima affermazione della coalizione di centrodestra, avranno posizioni invertite rispetto a quelle occupate fino alle elezioni dello scorso 29 aprile: Shaurli, già assessore alle risorse agricole e forestali nella giunta Serracchiani, passa all’opposizione, Sibau, invece, farà parte della maggioranza che sostiene il nuovo presidente Massimiliano Fedriga.
L’ex sindaco di San Leonardo ha raccolto nella circoscrizione di Udine in cui era candidato 1607 preferenze, ben 711 in più rispetto alle elezioni del 2013, ed è stato il più votato in assoluto del suo partito. Di queste, 687 solo nei sette comuni delle valli del Natisone, 281 in più rispetto a cinque anni fa. La sua presenza nell’elenco dei candidati consiglieri, senza dubbio, ha portato il suo partito ad essere il più votato complessivamente nelle valli del Natisone: al primo posto nei comuni di San Leonardo (al 55,77 per cento, con 284 preferenze per Sibau), Stregna e Grimacco, al secondo, dopo la Lega nord, a San Pietro, Pulfero e Drenchia.
La bassa percentuale raccolta da Autonomia responsabile a livello regionale, il 3,97 per cento (16.774 voti) rispetto al 10,73 per cento del 2013 (42.851 voti), fa sì che Sibau – che ha ottenuto nel collegio di Udine 26 voti in più del secondo classificato Paride Cargnelutti – sarà l’unico consigliere del partito fondato da Renzo Tondo, e – visto il regolamento del Consiglio – non potrà costituire un gruppo consiliare autonomo. Va rilevato quindi che si sono rivelati decisivi, ai fini della sua elezione, anche i risultati notevoli ottenuti da Sibau a Cividale del Friuli – dove ha raccolto 158 preferenze – e Taipana dove ha ottenuto 29 voti portando il partito anche nel comune della valle del Cornappo al secondo posto fra i più votati. Questo, va detto, al netto delle contestazioni sul riparto dei seggi mosse all’indomani del voto proprio da Renzo Tondo secondo cui Autonomia responsabile dovrebbe aver diritto ad un consigliere in più. La situazione sarà pertanto definitivamente chiarita solo nel momento in cui verranno ufficializzati i risultati.
Si conferma, come già nel 2013, il più preferito nel collegio di Udine per il Pd Cristiano Shaurli. L’assessore uscente, già sindaco di Faedis, ha ottenuto 1873 preferenze. Di cui 296 nella “sua” Faedis, 137 ad Attimis e 104 nei comuni delle valli del Natisone.
Nelle valli, nonostante la perdita di consensi del Partito democratico, ha raccolto 7 preferenze in più rispetto al 2013. Buono il risultato di Shaurli anche a Cividale dove ha preso 101 preferenze risultando però secondo della sua lista dietro a Fabio Antonio Manzini, il più giovane candidato consigliere in assoluto della tornata elettorale, che ha ottenuto nella città ducale 179 voti. Manzini, che ha origini valligiane, ha ottenuto ben 47 voti anche a San Pietro al Natisone.
Farà parte della prossima maggioranza consiliare l’attuale assessore del comune di Cividale Elia Miani della Lega nord. Miani sarà uno dei diciassette consiglieri del partito del presidente Fedriga avendo raccolto 1438 preferenze nell’intero collegio di Udine (al quarto posto fra i candidati della Lega nord) di cui 560 a Cividale del Friuli e 97 nei sette comuni delle valli del Natisone.

1 commento:


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *