UNA PECORA SALVA LA MONTAGNA?

 Il territorio del Friuli Venezia Giulia comprende una parte consistente di montagne, che soffrono lo spopolamento e l’abbandono delle attività produttive, nonché il degrado paesaggistico. La politica regionale si dice sempre pronta a sostenere questa parte del suo territorio, ma le risorse sono sempre insufficienti e gli strumenti legislativi carenti. La lotta contro l’abbandono della montagna ha trovato negli ultimi tempi un progetto in più, ad opera della Legambiente di Udine in collaborazione con l’azienda agricola Mario Midun di Castelmonte (UD): “Adotta una pecora”. Si tratta di preservare i prati montani, per i quali servono gli animali che li mantengano. Così, con 100 euro si può adottare una pecora, che mantiene l’equilibrio ecologico con il suo semplice pascolare. Oltre a recuperare i prati abbandonati, si favorisce un minimo di attività economica in un’area disagiata. Le pecore adottate vengono gestite dall’azienda agricola, che offre a chi aderisce al progetto il 50% dell’offerta in salumi e miele di produzione propria. Per informazioni: tel. 0432-402934 e 389-8066350 e-mail: udine@legambiente.it 
da Il lavoratore

Commenti

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

Post popolari in questo blog

Come disinfettare le mascherine usate - Koronavirus, tako razkužimo maske

ARTE VACANZA 7° EDIZIONE" di ACQUERELLO, FOTOGRAFIA, PERCUSSIONI, PITTURA, SCULTURA, ATELIER TEATRALE E DANZA

La palestra di arrampicata a San Leonardo