I percorsi per lo sviluppo di Stolvizza - Veliko poti za razvoj Solbice


Ta stara butëa/La vecchia bottega
Una visione delle montagne che sovrastano il paese piene di candida neve, giornate sempre più lunghe e spesso baciate da un sole che incomincia a scaldare, primule che spuntano qua e là sempre più numerose e un’inaspettata energia negli sguardi della gente che incontriamo danno la chiara sensazione che l’inverno è ormai prossimo all’addio.
È giunto, quindi, il tempo di pensare con ottimismo all’arrivo della bella stagione, che, in Val Resia, è caratterizzata dalla presenza di numerosi visitatori. Nella vallata varie associazioni e anche alcuni privati si sono impegnati, negli ultimi anni, al fine di creare opportunità che rendano la vita di questi territori più vivibile e con più speranza per il futuro.
Društvo ŽiviSolbica je zaposlilo Ivana Lettiga/L’associazione ViviStolvizza ha assunto Ivano Lettig
In particolare l’associazione Žïvïsolbica/ViviStolvizza, tra le tante iniziative volte a migliorare la vita nel paesino resiano, nello scorso anno ha intrapreso due importanti progetti che guardano a offrire servizi di prossimità ai paesani e concrete opportunità economiche per alcuni giovani residenti. Infatti, con un progetto regionale che ha interessato l’assunzione, da parte dell’associazione, di un dipendente a disposizione per tutte le necessità del paese, è seguita l’apertura del nuovo locale Ta stara butëa/La vecchia bottega, che ha permesso di assumere due dipendenti e venire incontro alle necessità della popolazione con un riferimento commerciale per beni di prima necessità.
Questo in un paese vivace e propositivo, che guarda con ottimismo a uno sviluppo del territorio, con proposte mirate ed innovative che possano contribuire a far crescere l’economia in un contesto non sempre facile.
L’associazione ViviStolvizza si sta impegnando da diversi anni in questa direzione e, all’alba dell’ormai prossima bella stagione, è pronta più che mai a presentare i diversi percorsi affidati alla sua cura, che si snodano nei dintorni del paese. Anche quest’anno saranno pienamente riattivati, puliti e tabellati grazie alla collaborazione con il Parco naturale delle Prealpi Giulie e al contributo della Fiasp, dopo la violenta tempesta di fine ottobre che li aveva danneggiati.
La Val Resia ha anche una profonda anima culturale che si può respirare visitando i musei, le sue chiese, gli stavoli e i borghi, dai quali molto spesso si possono godere panorami mozzafiato su tutta la vallata. Quest’articolata proposta turistico-culturale assumerà quest’anno una valenza ancor più significativa, visto che il 2019 sarà l’anno del “Turismo lento e sostenibile”.
Le proposte resiane vanno sicuramente in questa direzione, riservate come sono a chi viaggia in chiave «slow» e vuole immergersi nella natura e conoscere borghi e luoghi più caratteristici. Una scelta di vita, il camminare lento, che porta con sé racconti di esperienze, relazioni, emozioni e che valorizza la riscoperta di se stessi e di chi vive quotidianamente questi territori. (Sandro Quaglia)
Društvo ViviStolvizza si naprej prizadeva za vrednotenje doline Rezija. Na Solbici izboljša kakovost življenja in ustvarja nove priložnosti z raznimi pobudami.
Lani je v okviru deželnega projekta zaposlilo mladega Ivana Lettiga, ki je na razpolago za potrebe v vasi. Decembra je tudi spet odprlo vaško trgovino z živili, ki se zdaj imenuje Ta stara butëa/La vecchia bottega.
V sodelovanju z naravnim parkom Julijskih Predalp in s prispevkom zveze Fiasp bo pa očistil in opremil s kažipoti domače pešpoti, ki jih je oktobra lani neurje poškodovalo.

Commenti

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

Post popolari in questo blog

Come disinfettare le mascherine usate - Koronavirus, tako razkužimo maske

ARTE VACANZA 7° EDIZIONE" di ACQUERELLO, FOTOGRAFIA, PERCUSSIONI, PITTURA, SCULTURA, ATELIER TEATRALE E DANZA

La palestra di arrampicata a San Leonardo