Cantieri aperti a Lusevera


Barsko županstvo/Il municipio di Lusevera
Novità in arrivo per il municipio di Lusevera/ Bardo a Vedronza/ Njivica. Grazie a un contributo di circa 50.000 euro, erogato dal ministero per lo Sviluppo economico, infatti, sarà possibile mettere mano all’impianto, ormai vetusto e superato, di riscaldamento e raffrescamento dell’edificio.
«In questo momento – spiega il sindaco Luca Paoloni –, la rete che utilizziamo permette un riscaldamento, per così dire, “generalizzato”, cioè non regolabile da stanza a stanza. Questo comporta un dispendio energetico inutile ed economicamente svantaggioso, oltre che non sostenibile a livello ecologico. Grazie a questo importante finanziamento, provvederemo a regolamentare la temperatura all’interno della sede del Comune in base alle reali esigenze dei dipendenti, degli amministratori e generale delle persone presenti nell’immobile».
Entro il mese di ottobre, per legge, devono essere affidati i lavori di sistemazione e ammodernamento in questione. Le opere, nella concretezza, tenuto conto dei tempi burocratici che richiedono i procedimenti tecnigrotte. ci, saranno portate a termine entro la stagione invernale 2019/2020.
«Non è l’unico lavoro di cui necessita il municipio – fa notare il primo cittadino –, ma ci sono mille altre necessità che riguardano tutto il paese cui è necessario far fronte». Tra queste, prima tra tutte, c’è la scuola di Vedronza/Njivica.
«Abbiamo ottenuto un contributo di circa 15.000 euro dalla Regione – spiega Paoloni – per migliorare l’arredo. Non appena possibile, andremo quindi a sostituire o a integrare il mobilio delle aule e degli uffici. Nella pratica, andremo a posizionare nuovi armadi, nuove panche o tavoli. Quello che il personale docente e non docente riterrà necessario per il migliore e più funzionale svolgimento dell’attività educativa. La scuola resta una delle priorità dell’amministrazione comunale e per il nostro paese, perché permette alle famiglie dell’Alta Val Torre/Terska dolina, e non solo, di affidare i loro figli a una struttura che si trova in loco, a due passi da casa».
Sul fronte interventi pubblici, infine, continua l’opera di ristrutturazione integrale dell’ex albergo ai Ciclamini di Passo Tanamea/Ta na meji. L’edificio potrà ospitare turisti, appassionati delle passeggiate e scolaresche in gita didattica. (Paola Treppo)
Ter/Torre

Commenti

  1. Interessante sapere che si cerca di migliorare gli edifici pensando al minor consumo energetico possiblie. Potresti suggerire al sindaco di riflettere ai pannelli solari. Qui in Francia vanno per la maggiore : parcheggi di supermercati, nuove costruzioni pubbliche e private, intere superfici dove è possibile ecc. ecc. vengono equipaggiati di questa soluzione. Inoltre il sovrappiù di produzione viene rivenduto all'Ente Nazionale con un certo introito durante l'anno. Da riflettere. Ciao e buona domenica.

    RispondiElimina

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

Post popolari in questo blog

Come disinfettare le mascherine usate - Koronavirus, tako razkužimo maske

La palestra di arrampicata a San Leonardo

In onda sulla giusta frequenza