Meno bimbi nei nostri asili


Al via il 12 settembre il nuovo anno scolastico. Come di consueto, in questa occasione pubblichiamo il numero degli alunni nelle scuole dell’obbligo in tutto il territorio della provincia di Udine, nel quale è riconosciuta la minoranza slovena. Il dato che balza all’occhio è il perdurante calo dei bambini nella scuola dell’infanzia. Nelle Valli del Natisone sono 21 i piccoli in meno rispetto allo scorso anno scolastico. In tre anni il numero si è ridotto addirittura del quaranta per cento, a testimonianza della drammatica crisi demografica.
La riduzione colpisce anche l’asilo dell’Istituto comprensivo statale con insegnamento bilingue sloveno-italiano, che però vanta cifre in positivo sia per la primaria che per la secondaria di primo grado.
Al «Paolo Petricig», che sarà frequentato da 284 allievi, lunedì 9 settembre si è tenuta la tradizionale riunione di inizio anno con i genitori. Un’aula nuova, l’orto per i bambini, la messa in sicurezza dell’area circostante il cortile e il progetto di una biblioteca nonché per la sistemazione del parcheggio sovrastante la scuola sono le novità illustrate dal sindaco di San Pietro al Natisone, Mariano Zufferli.
La riunione è stata l’occasione anche per la presentazione ufficiale di Davide Clodig, lo scorso 22 agosto nominato nuovo dirigente della scuola bilingue e subentrato a Sonja Klanjšček, per quattro anni dirigente reggente.
È un anno all’insegna dei cambiamenti interni anche nell’organico dell’ufficio di segreteria, da quest’anno, per trasferimento ad altra sede di Flavia Iuretig, storica segretaria della bilingue dagli inizi.
In ambito didattico-organizzativo, se si esclude la quinta, sono tutte doppie le classi della scuola primaria. Lo sdoppiamento della prima comporta l’inserimento di due insegnanti nuovi che non sono stati ancora assegnati, considerata la scarsa disponibilità di docenti con conoscenza della lingua slovena. Cambiamenti nel quadro insegnante sono previsti anche alla secondaria inferiore.
Nel corso della riunione, l’assessore comunale all’Istruzione, Elena Chiabudini, ha illustrato le nuove modalità di pagamento della mensa. Igor Tull ha parlato dei servizi offerti dal «Zavod za slovensko izobraževanje », che presiede. Nel corso dell’incontro sono stati presentati il calendario scolastico e la ricca offerta formativa anche extrascolastica.

Commenti

Posta un commento


Il tuo commento è l'anima del blog,
Grazie della tua visita e torna ogni tanto da queste parti , un tuo saluto sarà sempre gradito. *Olgica *

Post popolari in questo blog

Come disinfettare le mascherine usate - Koronavirus, tako razkužimo maske

La palestra di arrampicata a San Leonardo

In onda sulla giusta frequenza